Come fare le triglie alla livornese con la ricetta originale

Un piatto della tradizione marinara toscana che d’ora in poi non potrà mancare sulle vostre tavole

Non a tutti piace questo pesce molto ‘liscoso’ e con poca carne, ma una volta che avrete assaggiato le triglie alla livornese preparate secondo la ricetta originale, non potrete più farne a meno. Ovviamente, per una buona riuscita del piatto, le triglie dovranno essere freschissime, belle grosse, e naturalmente della qualità rossa, di scoglio. Quanto poi all’accompagnamento, nonostante si tratti di un piatto molto saporito, io non rinuncerei comunque a un fresco calice di bianco, meglio se locale.

Ingredienti


  • 1 kg di triglie
  • 5-6 pomodori grossi maturi
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • olio e pane bruscato q.b.
  • Procedimento


    Tritate insieme 2 spicchi d’aglio e un ciuffo di prezzemolo: con questo e il peperoncino prepariamo un bel soffritto per il sugo da preparare con i pomodori sbucciati, privati della loro acqua di vegetazione e dei semi. Dopo un po’, aggiungete le triglie, leggermente infarinate, nel tegame di coccio e fate andare senza girarle, per evitare che si rompano, ma facendo in modo che il sugo le copra, magari aiutandovi con un cucchiaio. Fate restringere il sugo, ma non troppo (servirete le ciotole con il pane bruscato); una volta pronto spegnete il fuoco, polverizzate con il resto dell’aglio e del prezzemolo tritati insieme e servite.

    Foto | Ian-S

    • shares
    • +1
    • Mail