La ricetta della torta rinascimentale di La migliore offerta

Una torta di compleanno un po' speciale per il 'ritorno alla vita' di un vecchio antiquario

La scorsa stagione cinematografica Giuseppe Tornatore ci ha deliziato con questo film slegato dalla sicilianità: “La migliore offerta”. È la storia di Virgil, solitario antiquario sessantenne un po’ annoiato che si rivitalizza e incuriosisce quando viene contattato da Claire, giovane ereditiera che vuole fargli valutare tutti gli arredi e gli oggetti d’arte presenti nella villa della sua famiglia e di cui vuole disfarsi, ma che poi non si presenta mai agli appuntamenti. Tra i due nascerà un rapporto molto profondo e complesso che… è il cuore di tutto il film e perciò non ve lo sveliamo troppo! All’inizio della storia Virgil festeggia il suo compleanno con una torta in stile rinascimentale (il suo periodo artistico preferito), ma lui non spegnerà le candeline per scaramanzia: gli hanno preparato la festa un giorno prima! Non ci è dato conoscere la ricetta originale, ma sappiamo per certo che durante il Rinascimento le torte di riso erano molto in voga, perciò oggi impariamo a prepararne una.

Ingredienti


  • 220 g di riso
  • ½ l di latte
  • ½ l d’acqua
  • 3 uova intere e 1 tuorlo
  • 150 g di miele o zucchero
  • essenza di vaniglia


  • cannella in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • Procedimento


    In una pentola unite acqua, latte e riso a freddo e portate a ebollizione. Aggiungete, quindi, l’essenza di vaniglia e portate il riso a cottura abbassando la fiamma. A parte battete le uova e il tuorlo, il miele e la cannella, unire il composto di riso una volta freddo e mescolare bene per ottenere un impasto omogeneo. Intanto imburrate una teglia rotonda, cospargetene il fondo con u n velo di zucchero e versatevi dentro il composto. Infornate a 180° per una mezz’oretta. Servite fredda.

    Foto | truth82

    • shares
    • +1
    • Mail