Il curry: in quali ricette usarlo e quali gli ingredienti della miscela di spezie

Il curry è una miscela di spezie che si abbina a molti piatti. Perché non prepararselo in casa?

Anche se considerato una spezia, il curry è una miscela di spezie. Propriamente una miscela piccante, con mille e mille varianti in India, Indonesia, Malaysia e Thailandia, tanto che pare che ogni famiglia abbia la propria versione che tramanda di generazione in generazione.

La versione classica è piccante, mentre quella più addolcita prende il nome di garam masala. Il curry standard diffuso in Europa è un’imitazione di quello originale: una versione addomesticata al gusto occidentale, con presenza di curcuma (per il colore dorato), peperoncini, pepe, coriandolo, cumino (e altre aggiunte come, per esempio, fieno greco, zenzero, senape, basilico, zafferano, noce moscata, chiodi di garofano, cannella e via dicendo).

Il curry va aggiunto ai piatti a fine cottura, mai all'inizio: mentre noi lo utilizziamo come una spezia tra le altre versandolo sulle pietanze – per esempio, stufati di carne, pesce o verdure –, in India si preferisce creare una salsa a base di curry, più adatta agli stufati. Si trova anche una versione tipo “besciamella”, in cui la polvere di curry è legata con latte di cocco o con yogurt bianco denso.

Il curry: in quali ricette usarlo e quali gli ingredienti della miscela di spezie

Volete cimentarvi a fare il curry in casa? Provate questa ricetta base che poi, obbligatoriamente, dovrete variare in base ai vostri gusti.

Procuratevi semi di coriandolo (2 cucchiai abbondanti), semi di cumino (1 cucchiaio), semi di finocchio (1 cucchiaio), semi di senape (1 cucchiaio), grani di pepe nero (mezzo cucchiaio) e versateli in una padella – senza aggiunta di nient'altro – per farli tostare a fuoco medio. Con un cucchiaio di legno girateli in continuazione e fateli tostare per bene, ponendo attenzione a che non brucino. Trascorsi 7/8 minuti, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare per 5 minuti (nell'attesa, godetevi l'aroma inebriante che avrà invaso la cucina!). Se avete un macinino da caffè macinate tutti i semi tostati; in alternativa potrete utilizzare un mortaio. Raccogliete la polvere ottenuta in una ciotola e aggiungetevi curcuma in polvere (1 cucchiaio), zenzero in polvere (1 cucchiaio) e peperoncino in polvere (mezzo cucchiaio). Mescolate per bene, mettete in un barattolo di vetro a chiusura emetica e conservate in un luogo fresco e asciutto per un paio di mesi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail