Come fare i knodel di patate in casa

Avete in casa patate bollite e non sapete come usarle? Provate a fare i buonissimi knodel di patate


La ricetta dei knodel di patate fa parte della tradizione della cucina tedesca, sono delle palline a base di patate e speck condite con erba cipollina e scalogno e poi cotte nel brodo. Questo piatto andrebbe considerato un primo piatto a tutti gli effetti, ma in Germania è considerato un semplice contorno… lì c’è freddo quindi si devono compensare le calorie, o almeno così dicono! I knodel sono deliziosi, io vi consiglio di gustarli caldi per cena, magari con un bicchiere di vino rosso.

Ingredienti


    100 g di speck
    800 g di patate a pasta bianca
    100 g di farina
    1 scalogno
    erba cipollina
    latte
    100 g di burro
    1 uovo
    1,5 l di brodo
    sale
    pepe

Preparazione

Canederli

Lessate 600 gr di patate in abbondante acqua salata, nel frattempo in una padella antiaderente tostate lo speck per qualche minuto in modo che diventi croccante. Sbucciate le patate rimaste e grattugiatele con una grattugia con i fori medi, poi fatele sgocciolare in uno scolapasta.

Schiacciate le patate bollite con il passaverdure e poi mescolatele con le patate grattugiate, unite l’uovo e la farina e poi sale, pepe, speck e scalogno, se la consistenza vi sembra troppo dura potete unire un pochino di latte. Formate delle palle abbastanza grandi (tipo un uovo xxl) e cuocetele nel brodo bollente per circa mezz’oretta.

I knodel potete servirli semplicemente così con un po’ di parmigiano o in alternativa li scolate e li condite con burro fuso ed erba cipollina tritata.

Potete sostituire lo speck con il prosciutto cotto di Praga oppure aggiungere un ripieno fatto con i crostini di pane fritti. Partendo dalla ricetta base potete creare infinite varianti anche usando gli avanzi che avete in casa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail