Il cioccolato ai bambini: quando è il momento giusto e quale scegliere?

Fondente, latte o bianco: scopriamo qual è il cioccolato migliore per i bambini che il Natale si avvicina!

Il cioccolato fa bene, fa male, fa ingrassare, migliora l’umore, andrebbe mangiato tutti giorni, andrebbe mangiato ogni tanto… sono davvero tante le affermazioni che girano sul conto del ‘nettare degli dei’ che a volte è proprio difficile raccapezzarsi, soprattutto se ci facciamo delle domande che riguardano il rapporto tra il cioccolato e i bambini piccoli.

Anche qui, mai che si riesca a ottenere una risposta univoca, ma devo dire che facendo un po’ di ricerche e parlando al solito con i pediatri, qualche idea più chiara ce la siamo fatta… Innanzitutto che il cioccolato fa bene a tutti e quindi anche ai bambini, ma da una certa età in poi: intorno all’anno di età si può iniziare a far sperimentare il cacao, magari nel latte, nel budino o in qualche merenda, mentre per il cioccolato – che andrà comunque proposto con parsimonia – meglio aspettare i due anni a causa dell’ingente contenuto di grassi saturi e della difficoltà di assimilazione da parte di fegato e reni che prima non sono ancora abbastanza maturi.

bambinicioccolato

La ragione di questo consiglio è, come sempre, a metà strada tra la salute e l’educazione, perché se è vero che il cioccolato stimola la serotonina e ci fa stare tutti più allegri (ma occhio, nei bambini potrebbe avere l’effetto di sovraeccitarli!), è vero anche che è pieno di zuccheri, quindi una proposta molto precoce rischierebbe di far abituare il bambino a gusti troppo dolci.

Tra i buoni motivi per iniziare a mangiare cioccolato presto, ci sono la sua grande ricchezza di magnesio, fosforo e flavonoidi e c’è anche un mito da sfatare: non è assolutamente vero che il cioccolato faccia venire le allergie alimentari né tantomento che favorisca l’acne giovanile. Invece fa bene al cuore e migliora addirittura le prestazioni sessuali maschili, ma questo non dovrebbe interessarvi se state leggendo questo post (a meno che non abbiate voglia di un fratellino o una sorellina da dare al vostro pargoletto).

Infine, se è da preferire quello fondente a quello al latte o al bianco, mah, certamente è da preferire il cioccolato di qualità, quello sul quale, in pratica, vedete scritto tra gli ingredienti “burro di cacao” e non “grassi vegetali”. Forse non tutti i piccoli ameranno il buon cioccolato fondente amaro e resta da sapere che quello bianco è notevolmente più grasso degli altri. Prima di salutarci vi lasciamo come sempre qualche utile ricetta per far decidere direttamente ai vostri piccoli quale sarà il loro cioccolato preferito.

  • shares
  • +1
  • Mail