Il panpepato secondo la ricetta tradizionale per Natale

La ricetta natalizia del Panpepato, il dolce tipico umbro da preparare in occasione delle Feste: scopri tutte le fasi di preparazione su Blogo.

Il Panpepato è un dolce tipico che ha visto la propria origine in Umbria e che, solo successivamente, è stato esportato a Roma. Il suo gusto originale e caratteristico è riuscito a conquistare moltissime persone al punto da farlo diventare uno dei dolci tradizionali di Natale a cui nessuno può resistere durante le Feste.

Questo dolce non è difficile da preparare, anzi. L'unica cosa che rende il tutto un po' più complicato è la presa di consapevolezza che sporcherete tutta la cucina durante le fasi di realizzazione di questa ricetta (tratta da qui). Ma, a parte questo piccolo dettaglio, bisogna provarlo almeno una volta.

Ingredienti



    3 kg di noci
    2 kg di nocciole
    1 kg di mandorle dolci
    300 grammi di cioccolato fondente
    800 grammi di uvetta
    2 bucce arance
    2 litri di vino bianco
    1 kg di zucchero
    2 kg di miele
    2 kg di farina
    30 grammi di pepe nero
    cannella a piacere

Preparazione


panpepato

Iniziamo la nostra ricetta mettendo la frutta secca in forno e facendola tostare per qualche minuto: in questo modo sarà molto più semplice staccare la pellicina esterna. Nel frattempo, in un pentolino a parte, mettete a bollire la buccia di arancio e lo zucchero insieme al vino: facendo così trasformerete le scorze in simil-canditi.

Prendete ora il cioccolato fondente e mettetelo a sciogliere a bagnomaria. Seguite lo stesso tipo di procedimento per il miele.

Prendete ora una ciotola abbastanza capiente e versateci all'interno la frutta secca senza pelle, il vino bollito, le bucce d’arancio tagliate a pezzettini, l'uvetta, la cannella, il cioccolato fondente sciolto e il pepe e iniziare a lavorare il tutto con le mani in modo abbastanza energico.

Aggiungete al composto appena realizzato anche il miele e la farina finché non sarete riusciti ad ottenere un composto compatto ed omogeneo, quindi mettete da parte a riposare per l'intera notte dopo averlo coperto da un panno.

La mattina seguente accendete il forno a 180 e, mentre attendete che si riscaldi, lavorate nuovamente l'impasto a mano, quindi dividetelo in tante cupoline con le mani bagnate: in questo modo eviterete che l'impasto si attacchi alle mani.

Adagiate i dolcetti sopra ad una teglia per il forno precedentemente foderata con la carta oleosa e ricoprite il tutto con la farina, quindi cuocete a 100 gradi per almeno un'ora. Quando avranno preso il colore dorato, toglieteli dalla cottura e gustateli a temperatura ambiente.

Seguimi su Twitter.

  • shares
  • +1
  • Mail