La ricetta della birra di Natale dalle tradizioni del Nord Europa

Nata in Belgio, la tradizione della birra di Natale si è diffusa in diversi Paesi del Mondo. Vanta una lunga storia ed un grande numero di appassionati: ecco la ricetta per prepararla

Tra le ricette di Natale "insolite" non possiamo non annoverare la Birra di Natale, che rappresenta una tradizione di antiche origini risalente al X secolo. Tipica del Belgio, fu prodotta per la prima volta intorno ai primi del 900. Da quì la tradizione si è pian piano allargata andando ad interessare diversi Paesi come la Francia, la Norvegia ed in generale l'Europa del Nord.

Tradizionalmente stappata durante le feste di Natale, tale birra va bevuta non oltre il 31 dicembre. E' caratterizzata, in generale, da aromi speziati: sa di cannella, di coriandolo e/o di miele. Ma l'Europa non è la sola ad averle ceduto: anche l'America ha imparato ad apprezzarla, seppur in una variante forse più golosa, contraddistinta da un retrogusto di cioccolato o uvetta.

Amata anche in Italia dove, per la felicità degli appassionati, diversi produttori hanno deciso di proporla, non possiamo non citare quella del gruppo Forst al quale si deve una speciale birra dorata, la Christmas Brew, la storica Birreria Menabrea, che propone la rossa Christmas Beer e la Noel della Baladin.

Numerosi altri sono poi i piccoli birrifici artigianali che si sono sbizzarriti con diverse proposte di birre artigianali natalizie. Ecco una ricetta da provare a tal proposito, che proviene da quì.

Ingredienti

per 25 litri

6% alcool
Malti:
5,5 Kg di pils o pale
300 gr di Crystal
200 gr Carahell N.1
50 gr di Carafa o Tostato
Luppolo:
40 gr di Saaz
Lievito:
Safale S04
Aromi:
500 gr di miele
130 gr circa di zucchero Muscovado

Preparazione

Iniziare con l'ammostamento (mashing) di 10 minuti a 42°C salendo a 67°C, temperatura alla quale ci si potrà fermare per circa 1 ora e 10 minuti. Continuare poi per 20 minuti a 72°C, per arrivare ai 10 finali a 78°C. A questo punto passare alla filtrazione. Iniziare la fase relativa alla bollitura che dovrà durare per circa un'ora, quindi unire 500 gr di miele del tipo preferito. Dopo averlo unito fare bollire ancora per 5 minuti. Fare raffreddare il composto.

Non appena raffreddato il tutto passare all'inoculo del lievito. Utilizzare come contenitore per la fermentazione un tino da 30 litri di capienza, in acciaio, con annesso buco nel tappo e gorgogliatore artigianale. La fermentazione deve avvenire a 21-22° C per 6-7 giorni. Trascorso questo tempo abbassarla usando un frigorifero. Passare all'imbottigliamento: utilizzare per la rifermentazione dello zucchero muscovado nella quantità di 5-6 gr per litro. Fare riposare la birra per almeno un mese, quindi gustarla.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: