Expo 2015: il caffè, bevanda che unisce il mondo

Expo 2015 dedica un cluster al caffè che è una delle bevande più diffuse al mondo e viene utilizzata in ricette molto diverse tra di loro

Expo 2015 - Il caffè è un piccolo albero sempreverde da cui semi torrefatti e macinati si ottiene la bevanda dallo stesso nome che è conosciuta in tutto il mondo, pur se preparata in modi diversi. I frutti del caffè sono bacche rosse e ognuna contiene due semi; dopo la raccolta, le bacche vengono lavorate in modo da estrarne i chicchi, poi esportati o messi in commercio allo stato grezzo. Le aziende distributrici si occupano della torrefazione e della tostatura (che può essere leggera o spinta, ossia effettuata a temperature più elevate).

Il caffè è molto coltivato in tutta la fascia tropicale della Terra, dall’America del Sud all’Asia e all’Africa ed è la materia prima più scambiata al mondo, dopo il petrolio.

Tante sono le varietà di caffè e due, in particolare, sono le più apprezzate:


  • coffea arabica che dà un caffè aromatico, dal fusto fine;

  • coffea canephora (o robusta) fornisce una bevanda molto meno profumata della prima, ma dal sapore più corposo, quasi legnoso, e più ricco di caffeina.

Queste due varietà danno vita a una serie enorme di miscele che vengono commercializzate in tutto il mondo.

Per ottenere il caffè decaffeinato i chicchi sono trattati con idrocarburi prima della tostatura; il caffè solubile, invece, è ricavato da un’infusione e poi sottoposto a disidratazione (e congelamento nel caso di prodotto liofilizzato)

Diamo uno sguardo ad alcune ricette particolari realizzate con il caffè, muovendoci nell’area composta dai seguenti paesi: Burundi, Costa Rica, El Salvador, Kenya, Ruanda, Uganda, Yemen, Etiopia e Guatemala.

Expo 2015: il caffè, bevanda che unisce il mondo

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO