La cottura dei fagiolini nella pentola a pressione

Per preparare un contorno veloce e light, impariamo la cottura dei fagiolini in pentola a pressione

Cucinare i fagiolini in pentola a pressione

La primavera è anche la stagione dei fagiolini, una verdura buona e sana, ricca di vitamine e sali minerali, nonché fonte di ferro e fosforo, che arricchirà con gusto e colore ogni vostro piatto. Mai pensato di preparare i fagiolini freschi in pentola a pressione? Innanzitutto c’è da dire che il tempo di cottura dei fagiolini dipende molto da quando sono stati raccolti e dalla loro qualità, ma anche da quanto li avrete puliti bene: per farlo basterà eliminare le estremità.

A questo punto vi basterà inserirli nella pentola coprendoli con un bicchiere d’acqua per ogni chilo, chiudere il coperchio e quando ci sarà stato il sibilo, calcolare i minuti in base alla croccantezza desiderata. Uno schema indicativo di cottura dei fagiolini in pentola a pressione, infatti, potrebbe essere questo: 5 minuti se li gradite sodi, 6 o 7 pe fagiolini ben cotti, ma potete arrivare anche fino a 10-15 a seconda anche dell’uso che ne farete di questa verdura.

Da questo scaturisce una piccola riflessione su come si usa la pentola a pressione per cucinare verdure e anche pesce a tempo di record: in questo caso la utilizziamo per una cottura simile a quella al vapore aggiungendo acqua o brodo e facendo attenzione alla quantità del liquido, che deve essere maggiore in caso di verdure surgelate perché evaporerà di più.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO