Pane fritto per l'aperitivo, la ricetta

La ricetta del pane fritto, un’idea veloce e sfiziosa per dare una nuova vita al pane raffermo.

pane fritto

Il pane fritto è uno stuzzichino buonissimo che potete preparare per l'aperitivo, è una ricetta antica nata per usare il pane raffermo e non buttarlo via quando diventa troppo duro. Il pane fritto si può preparare con ogni tipo di pane, in base a quello che scegliete cambierà un po’ la consistenza, ad esempio se usate il pane bianco sarà più friabile, se prendete quello casareccio verrà più croccante. Il pane fritto lo potete servire sul momento oppure freddo, nel primo caso sarà più morbido nel secondo molto più croccante e si può servire come dei crostini di pane.

Ingredienti


    1 panino raffermo
    Olio di semi di arachidi per friggere
    Sale
    Origano (facoltativo)

Preparazione


Tagliate a fette il vostro pane, potete sceglierlo se preparare delle fettine molto sottili, diciamo spesse circa mezzo centimetro, o se farle un pochino più spesse. Se le fate sottili, una volta fredde, saranno croccantissime, se le fate più spesse un po’ meno. Potete anche fare dei cubetti o delle striscioline, come preferite voi.

Scaldate l’olio di semi di arachidi e portatelo a temperatura. Capirete che l’olio è pronto quando mettendo un pezzettino di pane inizierà a sfrigolare, se invece resta fermo vuol dire che è ancora troppo freddo.

Cuocete il pane, poco per volta, fino a quando sarà dorato e croccante. Non cuocete troppo pane in una volta perché altrimenti si abbassa la temperatura dell’olio e non si frigge bene, si forma un fritto unto e non leggero e croccante.

Scolate il pane con un mestolo forato e poggiatelo sulla carta per fritti. Se volete potete condire con il pane con origano oppure con pepe o paprika.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail