Come preparare la pasta frolla alla lavanda

Una pasta frolla dal profumo inconfondibile: ecco come preparare in poche mosse quella alla lavanda, deliziosa e versatile

Come preparare la pasta frolla alla lavanda

La pasta frolla alla lavanda risulta adatta alla realizzazione di diversi dessert, dai biscotti alle crostate. Non ci vuole poi molto per prepararla: se avete dimestichezza con la classica, dovrete seguire solo qualche piccolo accorgimento per ottenere un ottimo risultato. Una volta pronta, si può stendere ed utilizzare per deliziosi dolci e dolcetti alla lavanda, per torte ripiene ed anche per crostatine.

Tra le ricette con la lavanda questa è sicuramente una delle più versatili. Richiede come al solito un breve riposo in frigo che le regala stabilità durante la cottura. Può essere aromatizzata con il limone o con lo zenzero, da unire grattugiato il primo ed in polvere il secondo. Ecco come fare.

Ingredienti

300 gr di farina 00
140 gr di burro
130 gr di zucchero
1 pizzico di sale
1 uovo e 1 tuorlo
1 cucchiaio di fiori di lavanda secchi

Preparazione

Versate la farina setacciata all'interno di una ciotola o sul piano di lavoro. Unite al centro il burro morbido a cubetti ed iniziate a farlo sciogliere nella farina con la punta delle dita. Unite adesso lo zucchero, i fiori di lavanda tritati, il tuorlo e l'uovo ed il sale. Impastate bene ma brevemente e fino ad ottenere un composto sodo ed elastico. Create una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e ponete in frigo per circa 30 minuti. Trascorso questo lasso di tempo, prelevate la palla dal frigo, eliminate la pellicola trasparente e stendete il panetto per utilizzarlo a piacere. La pasta frolla alla lavanda cuoce in genere a 180 °C.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail