Come fare il pesto con la ricetta originale

Scopriamo insieme come fare il pesto alla genovese con la ricetta originale con e senza il mortaio.

Come fare il pesto

Come fare il pesto? Partiamo dal presupposto che adesso possiamo fare un po’ di teoria perchè il pesto va fatto in piena estate, quando è profumato, maturo e pieno di gusto e sapore, quindi se trovate piantine striminzite nei mesi freddi, lasciatele dove sono e aspettate giugno. Se proprio volete il pesto compratelo già pronto in barattolo, ma controllate gli ingredienti e in particolare la percentuale di basilico e il tipo di olio usato, scegliete quello fatto con l’olio extravergine di oliva.

Ingredienti


    2 spicchi d’aglio
    60/70 gr di foglie di basilico
    30 gr di pinoli
    60 gr di Parmigiano
    40 gr di pecorino
    10 gr di sale
    80 ml di olio extravergine di oliva

Preparazione


Raccogliete le foglie di basilico ed eliminate la parte dura del gambo, lavatele sotto l’acqua corrente e poi asciugatele con un panno umido o della carta assorbente da cucina. Il pesto lo potete fare con il tradizionale mortaio oppure con il frullatore, avendo l’accortezza di non frullare troppo, deve restare un po’ rustico e non diventare una vellutata.

Mettete nel frullatore le foglie di basilico, il sale, i pinoli, parmigiano, pecorino, l’aglio a pezzi e un pochino di olio, frullate per qualche secondo fino ad ottenere un composto omogeneo e ben tritato.

Trasferite il pesto in una ciotolina e poi aggiungete l’olio rimasto a filo, mescolando in continuazione, in modo da incorporarlo agli altri ingredienti.

Per evitare di far annerire il basilico, se usate il frullatore, mettete le lame in frigorifero per un’oretta prima di utilizzarle.

Usate ingredienti di ottima qualità, così da avere un buon pesto fatto in casa.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail