Vignarola di mare, la ricetta sfiziosa

Come preparare una deliziosa variante della vignarola, il tipico contorno laziale della cucina povera

Vignarola di mare, la ricetta sfiziosa

Pronti a provare la versione col pesce della vignarola? Cos'è è presto: si tratta di un contorno tipico della cucina povera laziale a base di legumi.

Una ricetta primaverile che si realizza con fave, piselli e poco altro ma della quale esistono numerose versioni - tra le altre quella invernale e con salsiccia - e questa è una di quelle.

Intorno alla storia della vignarola aleggiano diverse credenze: quella più accreditata la vuole come piatto realizzato con le verdure dell'orto durante la primavera da parte dei vignaioli.

Oggi, però, ci discostiamo dalla ricetta povera per dare una possibilità ad una ricca vignarola di mare che porta la firma di Alessandro Borghese. Lo chef ce la propone come appagante primo piatto con legumi e pesce da fare invidia a qualsiasi ristorante.

Ingredienti della vignarola di mare

400 gr di Linguine
8 Calamaretti
4 Scampi
2 baccelli di Fave
6 baccelli di Pisellini
2 Carciofi
1 cuore di Lattuga
2 cucchiai di pecorino
1 Cipollotto
1/2 bicchiere di Vino bianco
Mentuccia
Sale
Olio Extravergine D'oliva

Preparazione della vignarola di mare

Versate in una padella dell'olio ed aggiungete il cipollotto affettato sottilmente, i carciofi puliti e tagliati prima a metà e poi a julienne.

Fate rosolare per qualche minuto, quindi aggiungete dei calamaretti, gli scampi, i piselli e le fave sgusciati.

Sfumate con del vino bianco e, una volta evaporato, regolate di sale e pepe e spegnete la fiamma. Adesso mettete a lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata.

Una volta al dente, scolatela dentro la padella con i legumi ed il pesce e fatela saltare per qualche istante. Unite per ultima la lattuga tagliata a striscioline, la mentuccia e completate con il pecorino. Servite ben calda.

Photo | iStock

  • shares
  • Mail