Ecco la ricetta delle graffe, le zeppole di patate alla napoletana

La graffa è un dolce tipicamente napoletano che viene preparato per alcune festività quali il carnevale, mentre sono presenti in ogni periodo dell'anno in ogni bar di Napoli, e non solo.

Si tratta di deliziose ciambelline fritte e zuccherate, morbide e fragranti realizzate con la farina e le patate. Il segreto per ottenere delle graffe napoletane squisite è fare attenzione ai tempi di lievitazione. Il giusti tempi di lievitazione renderanno l'impasto sofficissimo.

Ingredienti: farina 500 g, patate 500 g, burro 100 g, 4 uova intere, sale 10 g, olio di semi, zucchero 20 g, lievito di birra 10 g, latte 100 ml.

Per prima cosa è necessario bollire le patate, Una volta cotte si pelano calde e si riducono in purea. Il lievito va sciolto nel latte appena intiepidito e unito insieme alle patate e a tutti gli altri ingredienti in un impasto che va lavorato fin quando è ben amalgamato.

Adesso è necessario formare della palline di impasto per poi praticare un buco al centro. Poi si mettono a lievitare gli anelli per circa un'ora coprendoli e quando raddoppiano di volume è il momento di friggerli in olio di semi bollente abbastanza alta da ricoprirle nell'olio. Una volta dorate scolatele su carta assorbente cospargendole di zucchero, servite.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail