Come riscaldare la frittata

Vediamo insieme qualche consiglio utile per riscaldare la frittata e farla tornare buona e golosa come appena fatta.

Come riscaldare la frittata

Riscaldare la frittata è una cosa che capita abbastanza di frequente, le frittate sono veloci, buone e facilmente trasportabili e sono perfette da portare in ufficio o da preparare in anticipo e scaldare all’ultimo momento. Ma come si riscalda una frittata? Il modo più veloce è sicuramente metterla in un piatto e riscaldarla nel microonde per circa 40 – 60 secondi, dipende dalla potenza che utilizzate. Il microonde è molto utile ma bisogna evitare tempi lunghi perché si rischia di rovinare il piatto, meglio procedere a blocchi di 30 secondi e vedere man mano come va. In generale per una frittata piccola, un minuto è più che sufficiente.

Se non avete il microonde potete utilizzare una normale padella antiaderente, se la frittata è un po’ asciutta mettete un pochino di olio, se invece l’avete lasciata proprio nella padella, basta accendere il fuoco e scaldarla per qualche minuto. Se la frittata è grande (diciamo 3 o più uova) conviene girarla e scaldarla da entrambi i lati.

Se preferite usare il forno normale o un fornetto non dovete far altro che mettere la frittata in una teglia e coprirla con l’alluminio e poi scaldarla a 180°C per 15 minuti circa.

La frittata si può usare per farcire i panini, a cubetti come aperitivo e anche come piatto unico, magari accompagnandola con un’insalata mista e il pane. In estate si può anche gustare fredda ed è lo stesso buonissima e saporita.

  • shares
  • Mail