Fagiolini sott'olio da fare in casa per una facile conserva

Fagiolini Sott'olio
Una delle mie verdure preferite sono i fagiolini, li amo in tutti i modi soprattutto al vapore conditi poi con aceto balsamico ed olio o al sugo con pomodorini freschi che, puntualmente, utilizzo anche per condire la pasta.

I fagiolini sono importanti per una corretta alimentazione perché ricchi di sali minerali, di vitamina A, di proteine e potassio; nutrienti e utili per l'attività diuretica del nostro organismo, ma con basso potere calorico per la loro alta percentuale di fibre alimentari.

Amandoli molto ho cercato di garantirmene la presenza in casa in ogni momento dell'anno in modo semplice e genuino, senza ricorrere a conserve chimiche che si trovano al supermercato. Vi direte voi... come? Semplicemente facendo ricorso ai vecchi trucchi e consigli di una volta: le conserve. Ho così deciso di mettere in pratica la ricetta dei fagiolini sott'olio da fare a casa.

La conservazione ad olio delle verdure può essere effettuata con metodi diversi: scottando la verdura scelta, c'è chi usa acqua e sale, acqua e aceto, acqua e limone oppure olio e aceto. In ogni caso ricordate le regole fondamentali per ottenere un'ottima conserva fatta in casa: scolare e asciugare per bene su un canovaccio di tela i vostri fagiolini; usare sempre olio di prima qualità e vasetti rigorosamente di vetro e ben sterilizzati.

Per la ricetta dei fagiolini sott'olio vi occorrono i seguenti ingredienti: 1,5 l di acqua, 800 ml di aceto di vino bianco, sale grosso da cucina, olio extravergine d'oliva, aromi quali aglio, origano, oppure, per chi gradisce, menta e peperoncino. Naturalmente ognuno può usare il suo gusto preferito, io per esempio questi ultimi non li ho utilizzati.

Preparazione: mondare i fagiolini tagliando le estremità utilizzando un coltello o le mani togliendo, nel caso, l’eventuale filo. Quindi sciacquarli sotto acqua tiepida corrente.
Nel frattempo mettere sul fuoco una pentola con l'acqua, l'aceto e un cucchiaio di sale grosso, aggiungendo i fagiolini. Fate cuocere per almeno 10 minuti dal bollore. A questo punto scolate bene i fagiolini, fateli raffreddare e adagiateli su un canovaccio di tela. Quando si saranno raffreddati del tutto comporli nei vasetti preparati anticipatamente, aggiungendo gli aromi e coprendoli completamente d'olio, proseguire tappando ben stretto il barattolo ed assicurandovi che non vi siano vuoti d'aria all'interno.
Posare in dispensa ed usare dopo qualche mese. Provate!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail