Il trofeo del buon salame di Brisighella



Un evento imprescindibile per tutti i golosi che prediligono gli insaccati, i cibi grassi e tutte quelle pietanze che i medici sconsigliano di assumere in grande quantità: la settima edizione del Trofeo del Buon Salame a Brisighella.

Tra i sapori e gli odori del vino, dell’olio, dei formaggi, della piadina romagnola che caratterizzano le “Terre di Faenza” non poteva mancare quello del salame: ecco quindi il Trofeo del buon salame, che mira a tramandare la cultura e le conoscenze dei prodotti tradizionali e l’arte dei norcini e dei produttori di insaccati. Con particolare attenzione alla riscoperta e alla valorizzazione delle produzioni locali, come quella suina della mora romagnola, salvata in extremis grazie alla passione di alcuni allevatori che hanno riselezionato la razza e adesso la allevano.

Una giornata, domenica 6 aprile, all’insegna dei salumi di qualità nella Valle del Lamone, a cui parteciperanno i produttori locali, artigianali e amatoriali, suddivisi nelle categorie “carni tradizionali” e “carni provenienti da mora romagnola”. Spetterà alla giuria, composta da esperti provenienti da tutta Italia, il difficilissimo ma appetitoso compito di decretare i vincitori.

Foto: calca

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail