Il sale nel cibo: quanto metterne?

Saline a TrapaniSalare i cibi, lo sappiamo, li rende più gustosi: cosa potrebbe essere un piatto di pasta senza quell'aggiunta di sale nell'acqua? Eppure, pare che noi italiani non sappiamo proprio quanto sale mangiare ogni giorno.

L'argomento è interessante perchè ne va di mezzo anche la nostra salute: un eccesso di sale aumenta il rischio di ipertensione arteriosa soprattutto nei soggetti predisposti. Vi consiglio di vedere questo video di cui ne riporto un sunto di seguito.

Quantità
La quantità di sale che assumiamo ogni giorno è intorno ai 10 grammi, cioè 10 volte superiore a quella fisiologicamente necessaria. Ma da sapore!

Come ridurlo?
Oltre al sale messo per insaporire, dovremmo avere un occhio di riguardo anche a quello presente negli alimenti trasformati, principalmente nei cereali e loro derivati: pane, biscotti, crackers, corn flakes, ... Ma anche alle patatine, al salame, ai formaggi stagionati, alle olive e ai dadi. Anche se credo che questi ultimi li utilizziamo di meno rispetto ai cereali.
Cosa guardare in etichetta?
Per avere un'idea di cosa guardare in etichetta: leggiamo il valore del "contenuto di sodio": è questa la voce che dobbiamo guardare cercando di preferire i cibi che ne contengono di meno

Cosa fare?
Oltre a guardare l'etichetta: impariamo a cucinare con meno sale, magari usando le erbe aromatiche. C'è qualcuno che potrebbe darci una dritta?

Immagine | Petra-dura.blogspot.com: le saline di Trapani

  • shares
  • +1
  • Mail