Ricette di Carnevale: la Farinella di Putignano

Carnevale è alle porte ed uno dei prodotti che in Puglia richiama più il carnevale è la Farinella. Molti di voi, sicuramente, associano questo nome alla nota maschera (simile ad Arlecchino ma con un cappello a due punte sognagli), ma in pochi forse sanno che la maschera nasce dal nome di un cibo antichissimo che veniva consumato a Putignano, patria del carnevale che si dice il più antico d'Italia, in provincia di Bari.

La Farinella enogastronomica è uno sfarinato di ceci e orzo abbrustolito, di origine rurale, riprodotto tuttora in qualche mulino con l'uso di orzo e ceci sapientemente tostati e ridotti in farina integrale con l'aggiunta di un poco di sale (nella versione originaria, la farinella era fatta solamente con orzo). L'origine è antichissima, e nel 1700 vengono lasciate dai maestri di cucina le prime ricette scritte con l'uso di questo alimento.

La Farinella è stata per tante generazioni di contadini l'unico pranzo consumato durante i duri lavori dei campi ed era mangiata in polvere, accompagnata da fichi secchi, erbe commestibili, cipolle selvatiche. Mentre, i signori usavano la farinella al naturale sulla pasta al sugo, sulle verdure ben condite, con le patate lessate o con la frutta di stagione, perfino come dolce mescolandola allo zucchero.

Anche oggi è consuetudine consumarlo miscelandolo con sughi o altri intingoli, come se si facesse la tipica "scarpetta" con il pane. Se qualcuno è così fortunato da trovarla, o ha la possibilità di farla riprodurre in qualche mulino di sua conoscenza, la Farinella si può elaborare in un tipico dolcetto di Carnevale, la cui ricetta è questa qui:

Ingredienti: 550gr di burro, 350 gr di zucchero, 500 gr di farinella di ceci, 4 uova, 2 tuorli, 500 gr di farinella di orzo, buccia di limone e di arancia grattuggiata, cannella, latte quanto basta.

Preparazione: lavorare il burro a crema, aggiungere lo zucchero, le uova, la buccia di limone e di arancia, la cannella. Mescolare e versare il tutto al centro delle due farinelle. Impastare e far riposare per circa un'ora. Quando si riprende l'impasto dare forme di fantasia in tema col Carnevale ai dolcetti, quindi cuocere in forno a 160° per 15 minuti.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: