Ricetta colombiana dei patacones o frittelle di platanos

La prima frittura dei pataconesI patacones – o frittelle di platanos – sono un piatto classico della cucina sudamericana. Quella che presento è la ricetta della Colombia, precisamente della zona di Cartagena de las Indias (per intenderci: la città di L'amore ai tempi del colera di García Marquez). Quando stavo a Cartagena questa era una colazione tipica, insieme a del riso bianco e a dello yogurt fatto in casa.

Gli ingredienti sono platanos verdi, olio per friggere, aglio, acqua.

Sbucciare i platanos come si fa normalmente con le banane e tagliarli a rondelle dello spessore di circa uno/due centimetri. Nel frattempo mettere a scaldare l'olio in una pentola e, quando è pronto, immergere un po' per volta le rondelle nel piatto facendole indorare (occorrono un paio di minuti). Scolarle e metterle da parte. Terminata la prima frittura, schiacciare (va benissimo un bicchiere dal fondo piatto o il batticarne) ogni rondella riducendo lo spessore fino a 3/4 millimetri. A questo punto immergere le rondelle nell'acqua nella quale avrete schiacciato dell'aglio (la quantità dipende dai vostri gusti). Scolarle dall'acqua e, facendo molta attenzione per evitare schizzi, metterle a friggere una seconda volta per 3/4 minuti. Togliere i patacones dall'olio e porli ad asciugare su della carta assorbente.

Foto | Too Many Chefs

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: