Due ricette facili per gli spaghetti al limone

Due ricette degli spaghetti al limoneDevo confessare che non sono un grande amante degli spaghetti e della pasta lunga in generale. Però gli spaghetti al limone mi piacciono. Ecco di seguito due varianti dello stesso piatto. La prima versione è la mia preferita.

Grattate la buccia di un limone (facendo attenzione a non prendere la parte bianca) e mescolatela con 100 gr di parmigiano. Mettete l’acqua a bollire con dentro il limone tagliato a metà (senza spremerlo) unitamente ad una presa di sale. Appena l’acqua bolle buttate la pasta e cuocetela al dente. Scolatela e conditela con olio crudo abbondante e col composto già preparato.

Ed ecco una variante: grattugiate la buccia di un limone (solo la parte gialla) e tagliate a dadini l'agrume. Scaldate in un tegame 250 gr di crema di latte con i dadini di limone; unite un bicchierino di grappa, fate sobbollire ed unite il succo di un secondo limone unitamente all sua buccia grattugiata. Date ancora qualche minuto di cottura e infine condite 400 gr di spaghetti lessati al dente con la salsa preparata aggiungendo 80 gr di parmigiano grana grattugiato.

La prima versione è più estiva e veloce, la seconda versione più cremosa e, forse, invernale. Qui, invece, potrete trovare una ricetta più generica della pasta al limone.

Foto | Butta la pasta

  • shares
  • Mail