Il bello dei libri di cucina

Il bello dei libri di cucina è che non si corre il rischio di essere indotti al suicidio se qualcuno ce ne racconta il finale.

Con Harry Potter succede. E mica un bambino, un uomo (?) di 32 anni, che, saputo come andava a finire, ha deciso che la sua vita non aveva più senso...

Via LinkFilter, e scusate se, solo parzialmente, off-topic. Mi sembrava una notizia troppo idiota per non riprenderla.

  • shares
  • Mail