Le proprietà del tè verde

Quando ho parlato dell'aloe vera ho cercato di evitare discorsi delicati attorno a malattie serie perché non mi sembrava questo il luogo per dare informazioni che fossero anche false speranze.

A livello di vita quotidiana, i cosiddetti rimedi della nonna possono anche far sorridere gli scettici ma, spesso, fanno il loro effetto e, soprattutto, non sono chimici e la peggiore delle conseguenze è la mancata efficacia della cura.

Veniamo dunque alle proprietà del té verde.

Storicamente il té verde è stato usato per correggere malattie quali allergie, arteriosclerosi, asma, colera, raffreddore, congestioni, tosse, depressione, diarrea, infezioni digestive, dissenteria, fatica, mal di testa, epatiti, e tifo.

In Cina medicine prodotte con i polifenoli del té sono usati per trattare epatiti, nefriti e leucemia.

Il té verde può eliminare i batteri. Prenderlo con i cibi può ridurre il rischio di avvelenamento da alimenti, può eliminare i batteri del cavo orale che causano carie e alito cattivo.

I giapponesi bevono il té verde per evitare l'alito cattivo causato da alcuni cibi. Gli effetti deodoranti delle sue foglie sono conosciuti da secoli, difatti sono state tradizionalmente usate come deodorante.

Il té verde reprime diversi virus, incluso quello dell'epatite e, recentemente all'Università di Nagoya, Giappone, è stato indicato che può inibire l'enzima usato dal virus HIV per la sua riproduzione.

Ci sono anche le controindicazioni, per cui vi consiglio di dare un'occhiata alla pagina delle proprietà.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO