Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag ricette parmigiano

Terza ricetta detox: crema di piselli con chips di Parmigiano

pubblicato da Martina Marianantoni

La crema di piselli e chips di Parmigiano, terzo piatto disintossicante per mantenersi in forma!

I piselli sono tra i legumi i più facilmente digeribili anche dalle persone che soffrono di colite e non possono consumare fagioli o ceci; essi sono caratterizzati dall’alto contenuto proteico che li rende anche un ottimo piatto unico, magari abbinati a cereali integrali o al formaggio, esattamente come in questa ricetta.

In questi legumi troviamo anche acido folico, sostanza importantissima per lo sviluppo del sistema nervoso fetale il che li rende particolarmente adatti alla dieta delle donne in dolce attesa. Hanno anche un discreto contenuto d’acqua e sono quindi ottimi per combattere la ritenzione idrica e quindi gli inestetismi della cellulite.Come tutti gli ortaggi inoltre sono ricchi di fibre la cui digestione stimola la disintossicazione del fegato e aiuta a mantenere la regolarità intestinale; contengono anche magnesio elemento che notoriamente combatte la stanchezza e aiuta a ritrovare l’energia durante le afose giornate estive.

Questa crema di piselli, come tutte quelle proposte fino ad ora, può essere servita anche fredda ma, abbinata alle chips di Parmigiano, io vi consiglio di servirla tiepida come piatto unico.

Continua a leggere: Terza ricetta detox: crema di piselli con chips di Parmigiano

....
condividi 0 Commenti

Ricette Carnevale last minute: cialdine di parmigiano con spezie ed erbe aromatiche

pubblicato da Roberto Russo

Ricette Carnevale last minute: cialdine di parmigiano con spezie ed erbe aromatiche

Arrivato martedì grasso e non avete nemmeno uno stuzzichino sfizioso da sgranocchiare per festeggiare? Nessuna paura! Provate queste cialdine di parmigiano che potete aromatizzare in vario modo (e, comunque, date uno sguardo alla nostra lista di 56 ricette tutte di Carnevale).

Per una decina di cialde ci occorrono 115 g di parmigiano fresco grattugiato. Preriscaldate il forno a 200 gradi, rivestite una teglia con carta da forno e disponete sulla carta il formaggio a mucchietti tondeggianti, lasciando spazio tra un mucchio e l’altro. Appiattite quindi i mucchi di parmigiano con il retro di un cucchiaio. Infornate per 5 minuti. Togliete la teglia dal forno e lasciatevi il formaggio ancora per un paio di minuti per farlo consolidare. Quindi togliete con una spatola le cialde e poggiatele su un mattarello per dare loro forma ondulata. Lasciate raffreddare e festeggiate!

Se volete delle cialde più particolari, ecco delle varianti:

  • piccanti: spolverate i mucchietti di formaggio con del peperoncino secco e del cumino macinato quindi infornate;
  • salvia: della salvia fresca tritata e cosparsa sul formaggio prima di infornarlo donerà un sapore speciale alle cialde;
  • semi di finocchio: prima di infornare spolverate il formaggio con semi di finocchio;
  • timo: un paio di pizzichi di timo e poi in forno.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Sanremo 2012: tre finger food con formaggio per gustarsi la kermesse canora

pubblicato da Roberto Russo

Bocconcini di formaggio da gustare alla seconda serata di Sanremo 2012 La prima serata di Sanremo 2012 non è andata proprio bene, tra voti non funzionanti e interventi troppo lunghi di Adriano Celentano. Ma Sanremo è Sanremo anche per questi aspetti e per le mille polemiche e colpi di scena che l’accompagnano prima, durante e dopo.

Per la seconda serata vi proponiamo tre finger food a base di formaggio da preparare in anticipo e poi sbocconcellare con calma dinanzi alla tv mentre si ascoltano nel canzoni. Potete abbinare questi bocconcini di formaggio con i tortelli di bresaola e i tacos che vi abbiamo proposto per la prima serata

  • Bocconcini di parmigiano e pinoli: grattugiate del parmigiano fresco, mescolatelo con del formaggio bianco cremoso; quindi create delle palline che rotolerete nei pinoli.
  • Bocconcini di caprino alle mandorle tritate: realizzate delle palline con del caprino morbido e poi fatele rotolare nella granella di mandorle.
  • Bocconcini di formaggio caprino con l’uvetta: mescolate dell’uvetta (non c’è bisogno di farla rinvenire prima) a del caprino morbido e poi create delle palline.

Sistemate questi bocconcini di formaggio in vari piatti che lascerete a disposizione sulla tavola per la serata.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette stuzzichini: cialde di parmigiano con le fave

pubblicato da Roberto Russo

Ricette stuzzichini: cialde di parmigiano con le faveFormaggio e fave sono un abbinamento ideale. Vari sono i modi di preparare i due ingredienti: noi vi proponiamo quello delle cialde di parmigiano a mo’ di cestino con le fave saltate in padella. È un modo simpatico per portare le fave a tavola anche come contorno.

Per quattro persone ci occorrono: 400 g di fave fresche, 200 g di parmigiano grattugiato, olio extravergine di oliva, rosmarino, aglio, salvia, sale e pepe.

Scaldate una padella antiaderente e, quando sarà calda, versatevi un cucchiaio di parmigiano grattugiato, cercando di dare una forma circolare (una decina di centimetri di diametro); fate sciogliere il formaggio e aspettati che si dori leggermente. Togliete, quindi, la cialda dalla padella e poggiatela su una tazza da te rovesciata (o altro contenitore simile: pirottino, ciotolina…). Lasciate raffreddare e indurire. Sgusciate le fave, togliete la pellicina e fatele saltare in padella con un po’ d’olio, dell’aglio, del rosmarino e della salvia. Versate le fave saltate nelle cialde fredde di parmigiano, condite con un giro d’olio e una macinata di pepe fresco. Decorate, se volete, con un rametto di rosmarino o una foglia di salvia.

Non fate le cialde troppo grosse, altrimenti risultano scomode da mangiare: una grandezza medio-piccola è l’ideale.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette stuzzichini per Pasqua: biscotti al parmigiano e al pepe verde

pubblicato da Roberto Russo

Ricette stuzzichini per Pasqua: biscotti al parmigiano e al pepe verde

Mentre gli ospiti attendono di sedersi a tavola per il pranzo di Pasqua, potrebbero spiluccare dei biscotti al parmigiano e al pepe verde, magari accompagnandoli con un buon vino bianco. Si tratta di biscotti molto semplici da preparare e di sicuro effetto.

Per circa 35 biscottini occorrono: 180 g di burro freddo, 150 g di farina, 100 g di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaino di grani di pepe verde.

Bisogna preparare una sorta di pasta brisée: versate la farina e il burro in un recipiente capiente e impastate fino a ottenere un composto sabbioso. Unite, quindi, il parmigiano e i grani di pepe verde tritati. Formata una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per 30/40 minuti. Trascorso il tempo di riposo, stendete la pasta tra due fogli di carta forno con un matterello; quindi, aiutandovi con un coppapasta (magari anche di diverse dimensioni) ricavate dei biscottini che andrete a sistemare sulla teglia, coperta di carta forno. Infornate in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti e, comunque, fino a quando non diventano dorati.

Potete preparare questi biscotti anche un giorno prima, a patto che poi li conserviate in un contenitore ermetico per evitare che perdano croccantezza.

Foto | Gourmandistan

....
condividi 0 Commenti

Ricetta dell'insalata primaverile con gocce di aceto balsamico

pubblicato da Roberto Russo

Ricetta dell'insalata primaverile con gocce di aceto balsamicoInizia oggi la primavera, anche se questo marzo incarna alla perfezione il proverbio che lo vuole un po’ pazzo. Che ne dite di festeggiare l’arrivo della primavera con una bella insalata che fa tanto “vacanza”?

Provate questa ricetta. Per quattro persone occorrono: 500 g di insalata (sceglietela di vari tipi, in modo da fare un bel piatto), 80 g di parmigiano in scaglie, 1 cuore di sedano, 1 uovo sodo, 1 cucchiaino di senape, aceto balsamico, olio extravergine di oliva, sale.

In una ciotola mettete la senape, l’uovo sodo tritato e il sale e lavoratele per bene con un cucchiaio aggiungendo a filo l’olio. Dovrete ottenere un composto cremoso. Aggiungete l’aceto balsamico, assaggiando per ottenere il sapore che più vi piace. Lavate le insalate, tagliatele a pezzi, versatele nell’insalatiera. Condite con la salsa, con un ultimo giro di olio e cospargere con le scaglie di parmigiano. Portate in tavola e accompagnate con dei cracker, magari di farro.

....
condividi 0 Commenti

Ricette piatti unici: ricotta in brodo

pubblicato da Roberto Russo

Ricette piatti unici: ricotta in brodoUna zuppa corroborante e semplice da realizzare per i freddi giorni di febbraio è quella della ricotta in brodo. La propongo con il brodo vegetale, anche se potete utilizzare il brodo che più preferite.

Per quattro persone occorrono: 200 g di ricotta mista, 40 g di parmigiano grattugiato, 2 l di brodo vegetale, 2 uova, scorza di 1 limone, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Mettete la ricotta in una ciotola, aggiungete il parmigiano, le uova, una grattatina di scorza di limone, sale, pepe e amalgamate per bene. Versate la crema ottenuta in una pirofila rettangolare e fatela cuocere in forno a 160 gradi per mezz’ora. Trascorso il tempo, sfornate, fate raffreddare e tagliate la crema di ricotta – ormai rassodata – in cubi di piccole dimensioni. Sistemate, quindi, i cubi di ricotta in ogni piatto di portata, coprite con un paio di mestoli di brodo vegetale bollente, condite con un giro d’olio a crudo e servite accompagnando con del pane tipo casareccio.

Foto | An

....
condividi 0 Commenti

Ricette per Capodanno: polpettine di lenticchie

pubblicato da Roberto Russo

Ricette per Capodanno: polpettine di lenticchie

Tradizionalmente le lenticchie la fanno da padrone per il cenone di Capodanno: tradizione vuole che mangiare questi legumi durante la cena del 31 dicembre sia augurio di ricchezza per il nuovo anno. Se auspicio di ricchezza dev’essere, allora perché limitarsi a mangiarle solo con lo zampone e/o cotechino? Ecco dunque la ricetta delle polpettine di lenticchie che potete servire anche come antipasto.

Per quattro persone occorrono: 400 g di lenticchie già lessate, 2 scalogni, parmigiano grattugiato, pane grattugiato, coriandolo, olio extravergine di oliva e olio per friggere, sale e pepe.

Sbucciate gli scalogni, tritateli finemente e fateli imbiondire leggermente in un tegame insieme all’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e uno di pepe. Aggiungetevi, quindi, le lenticchie ben sgocciolate e fate cuocere per una decina di minuti a fuoco dolce. Se necessario aggiustate di sale e pepe. Togliete dal fuoco. Prendete circa 300 g di lenticchie e mettetele nel frullatore insieme ad alcuni semi di coriandolo e a 4 cucchiai di pane grattugiato: frullate per bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Amalgamate questo composto con le lenticchie non frullate che sono rimaste e a qualche cucchiaiata di parmigiano grattugiato. Formate delle palline, schiacciatele delicatamente al centro, passatele nel pangrattato e friggete in abbondante olio ben caldo. Fatele sgocciolare su carta assorbente e servite.

Se volete potete servire le polpettine di lenticchie su delle piadine o su del pane carasau e accompagnare con dello yogurt greco (nel quale, se gradite, avrete fatto macerare una cipolla piccola tritata finemente).

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette di Halloween: cubi di zucca su crema di parmigiano aromatizzata allo zafferano

pubblicato da Roberto Russo

Ricette di Halloween: cubi di zucca su crema di parmigiano aromatizzata allo zafferano Un antipasto semplice, veloce e gustoso (anche per Halloween) è quello dei cubi di zucca su crema di parmigiano aromatizzata allo zafferano. Prima di passare alla descrizione un’annotazione: considerata la presenza del parmigiano e del prosciutto crudo, non esagerate con il sale, altrimenti avrete un piatto immangiabile!

Per 4 persone occorrono: 400 g di polpa di zucca, 100 g di parmigiano, 4 fette sottili di prosciutto crudo dolce, zafferano, olio extra vergine di oliva, sale e pepe.

Ricavate dalla polpa di zucca dei cubi regolari e fateli cuocere al vapore per 5/6 minuti, avendo cura di lasciarli abbastanza sodi; regolate di sale, una macinata di pepe e un giro d’olio. Intanto riscaldate il forno a 180 gradi, passatevi le fettine di prosciutto per farle seccare (occorrono all’incirca 3 minuti), sfornatele e adagiatele su carta assorbente. Quando saranno fredde tritatele finemente con il coltello. Grattugiate, infine, il formaggio in una terrina, unitevi un po’ di acqua bollente e mescolate con una frusta fino ad ottenere una crema che aromatizzerete con un pizzico di zafferano.

A questo punto componete il piatto: versate della crema di parmigiano, adagiatevi i cubi di zucca e cospargete con il prosciutto sbriciolato. Potete servire tutto in un unico piatto e poi ogni commensale ne prenderà, oppure sistemare i cubi con la crema di formaggio in delle pirofiline monoporzione.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette di Halloween: crema di zucca al parmigiano

pubblicato da Roberto Russo

en: crema di zucca al parmigiano

La zucca è l’ingrediente principe per le ricette di Halloween, ma è buona anche nel resto dell’anno! Ecco una ricettina abbastanza veloce e molto buona per Halloween (e per tutte le volte che avete voglia di una crema di zucca).

Per sei persone occorrono: 1 kg di polpa di zucca, 125 g di formaggio parmigiano in scaglie, 250 ml di panna, 3 fette di pane (possibilmente tipo casareccio), erbette varie (a seconda del vostro gusto: basilico, coriandolo, menta, dragoncello, rosmarino), noce moscata, aceto balsamico, olio extra vergine di oliva, sale e pepe.

Tagliate a cubetti la zucca, mettetela in una pentola, coprite d’acqua e portate a bollore; fate bollire per venti minuti. Nel frattempo tagliate il pane a dadini e friggeteli in abbondante olio extra vergine di oliva; scolateli e adagiateli su carta assorbente. Scolate per bene la zucca e frullatela (o passatela al passaverdure). Mescolate, quindi, la purea di zucca con la panna, aggiustate di sale, e concludete con un pizzico di pepe e una grattugiata di noce moscata. Ponete la crema di zucca nelle ciotole di portata, versatevi i quadrotti di pane fritto, un trito di erbette e coprite con scaglie di parmigiano. Completate con qualche goccia di aceto balsamico.

Se ne avete la possibilità, potrete servire la crema di zucca all’interno della zucca stessa. Fate attenzione a non esagerare con il sale sia perché il parmigiano è sapido, sia perché la zucca ha un sapore dolciastro ed è necessario mantenere gli equilibri anche in considerazione delle erbette che utilizzerete.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti