La ricetta della gelatina di carne di maiale dalla tradizione del Sud Italia

Preparazione diffusa nel Sud Italia, la gelatina di carne di maiale rappresenta una pietanza che divide. Ecco come prepararla facilmente in casa

La ricetta della gelatina di carne di maiale dalla tradizione del Sud Italia

La gelatina di carne di maiale, tipica del Meridione, soprattutto della Sicilia dove prende il nome di liatina, ma trovabile diffusamente nel Sud d'Italia, è una preparazione ottenuta con i rimasugli della lavorazione del maiale, ovvero con le parti più povere: la cotenna, le zampe, la testa, le orecchie. La gelatina di carne di maiale non piace a tutti, ma gli amanti del genere la apprezzano particolarmente.

La ricetta è abbastanza lunga anche se facile. La carne va dapprima fatta bollire in un brodo di acqua salata con foglie di alloro, poi, una volta fredda, va tagliata a pezzi che vanno disposti in piccole ciotole ed infine coperti da gelatina che va fatta solidificare in frigo, all'interno del quale si conserva per alcuni giorni. Si trova facilmente presso tutte le macellerie e va consumata prevalentemente come antipasto. Ecco la ricetta dalla tradizione del Sud Italia proveniente da quì.

Ingredienti

1 kg di carne di maiale
1/4 di testa di maiale
1 piede
1 orecchia
1 gambone
1 bicchiere di aceto
succo di limone
qualche foglia di alloro
sale e pepe

Preparazione


Mettere a bollire i pezzi di carne di maiale in una pentola con abbondante acqua bollente salata insieme a qualche foglia di alloro, per tre ore circa. Prelevare la carne dalla pentola e tagliarla a pezzi. Unire all'acqua in pentola l'aceto. Fare bollire fin quando il liquido si sarà ridotto ad 1/4 rispetto alla quantità iniziale. Farlo riposare tutta la notte. Trascorso questo tempo filtrarlo ed unire il succo di un limone. Farlo intiepidire e versarlo sulla carne tagliata a pezzi e disposta in contenitori adatti. Fare solidificare e conservare in frigo.

Foto | Charles Haynes

  • shares
  • Mail