Come fare il pesto alla trapanese con la ricetta originale

Tipico della Sicilia occidentale, il pesto trapanese è un condimento cremoso ed avvolgente adatto per la pasta. Si prepara completamente a crudo, ecco come

Come fare il pesto alla trapanese con la ricetta originale

Il pesto alla trapanese, noto in zona anche come agghiata trapanisi è un condimento per la pasta particolarmente saporito ed inserito tra i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani riconociuti dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, un bel traguardo direi. La particolarità di questo pesto, oltre alle origini che sarebbero state influenzate dalla tradizione ligure (si pensi infatti che si prepara in maniera simile a quello genovese, seppur con l'aggiunta di pomodori e mandorle che vanno a sostituire i pinoli), consiste nel fatto che non preveda cottura.

Gli alimenti, amalgamati a crudo, danno vita ad un composto cremoso e particolarmente gustoso, ottimo per arricchire la pasta, meglio se fresca. Quella più indicata sono i busiati, tipici della zona. Il pesto alla trapanese preparato in casa, se coperto con olio di oliva, si conserva per qualche giorno in frigo. Ecco come prepararlo facilmente con la ricetta originale proveniente da quì.

Ingredienti

2 spicchi di aglio
1 mazzetto di basilico fresco
1 bicchiere d’olio extravergine d’oliva
100 gr di mandorle pelate
sale e pepe qb
6 pomodori maturi
qualche cucchiaio di pecorino grattugiato

Procedimento


Lavare delicatamente il basilico e asciugarlo. Mettere in una pentola abbondante acqua e portarla a bollore, unire i pomodori precedentemente incisi in superficie. Farli sbollentare un paio di minuti e trasferirli in una ciotola con acqua fredda. Sbucciare i pomodori, eliminare i semi e tagliarli a cubetti. Versarli nel mortaio insieme all'aglio, al basilico, alle mandorle, al sale e al pepe e pestare fino ad ottenere una poltiglia, unendo man mano l'olio. In mancanza di mortaio utilizzare un comune frullatore facendo raffreddare precedentente in frigo le lame e la ciotola per evitare l'ossidazione del basilico. Utilizzare subito o riporre in frigo, coprendolo di olio, in appositi vasetti di vetro.

Foto | purdman1

  • shares
  • Mail