Ecco i rigatoni alla "genovese", ricetta e curiosità del piatto tipico di Napoli

Piatto tipico napoletano, a dispetto del nome, i rigatoni alla genovese rappresentano un primo gustoso. Non molto veloce da preparare, in questo sta il segreto della sua bontà, ecco come realizzarlo

Ecco i rigatoni alla "genovese", ricetta e curiosità del piatto tipico di Napoli

Si chiamano rigatoni alla genovese ma di ligure hanno ben poco dato che rappresentano un piatto tipico campano, nello specifico di Napoli. Diverse sono le ipotesi riguardanti l'origine del loro nome, tra le tante si vorrebbe la loro nascita presso delle osterie site sul golfo di Napoli gestite, nel periodo aragonese, da cuochi genovesi. Successivamente poi, intorno alla metà dell'800, si sarebbe delineato il piatto che tutt'oggi conosciamo come pietanza tipica napoletana.

I rigatoni alla genovese si preparano con un condimento di ragù, ma bianco, ottenuto dopo una lunga cottura delle cipolle unitamente alla carne, di solito manzo, ed insaporito con prosciutto e salame. In quanto a questi ultimi potete tranquillamente utilizzare dei rimasugli. Per preservare la morbidezza della carne ricordatevi che fondamentale sarà una cottura lunga ed a fuoco molto basso. Ecco la ricetta proveniente da quì.

Ingredienti


450 gr di rigatoni
1 Kg di carne di manzo, primo taglio oppure lacerto
100 ml di olio
50 gr di lardo
100 gr di salame e prosciutto (la parte finale)
2 carote
1 gambo di sedano
1,5 Kg di cipolle
2-3 pomodorini
prezzemolo fresco
1 bicchiere di vino bianco secco
sale e pepe

Procedimento

Tritare molto finemente il lardo, le cipolle sbucciate, il gambo del sedano, le carote ed il prezzemolo fresco. Affettare a dadini anche i salumi. Versare la carne in una pentola ampia ed unire il trito appena affettato insieme ai salumi, all'olio, ai pomodorini al sale ed al pepe. Porre la pentola su fiamma molto bassa, coprire con il coperchio e cuocere per almeno 1 ora e mezza. A questo punto alzare la fiamma in modo che il tutto possa rosolarsi. Unire quindi il vino, poco per volta e farlo sfumare. Portare a cotutura la carne, il composto dovrà cuocere almeno 3 ore. Unire se necessario, poca acqua di tanto in tanto avendo cura di mescolare spesso. Lessare i rigatoni in abbondante acqua bollente salata e condirli con il ragù preparato.

Foto | Corrado Forino

  • shares
  • Mail