La focaccia ungherese, ecco la ricetta del langos da fare dopo le vacanze

Voglia di allargare gli orizzonti in cucina? Perchè non provare la focaccia ungherese? Ecco la ricetta del langos

La focaccia ungherese, ecco la ricetta del Langos da fare dopo le vacanze

Dopo una carrellata di focacce nostrane non poteva mancarne una particolare. La focaccia ungherese, nota come langos, altro non è che uno dei cibi di strada ungheresi maggiormente apprezzati. Venduta soprattutto nei mercati, ma facilmente reperibile in vendita anche presso le spiagge. E' un prodotto da forno il cui impasto è uguale a quello del pane. La tradizione vuole che durante la preparazione di quest'ultimo, si staccasse dalla massa un pezzo di questa pasta e si mettesse a cuocere tra la brace. In alternativa, come avviene tutt'oggi, veniva fritto in olio caldo presentandosi sottoforma di frittella.

Appena cotto il langos andava farcito con pochi ingredienti: la panna acida ed un formaggio fresco tipo fior di latte. Oggi numerosi sono gli ingredienti utilizzati per la farcitura, (da quì il paragone con la nostra pizza), così come diversi sono quelli impiegati nell'impasto. Ad aggiungersi alla farina, al lievito ed all'acqua infatti non è raro trovare lo yogurt o le patate. E' possibile gustare la pietanza in oggetto anche al di fuori dei confini ungheresi: non avrete difficoltà a reperirla in Austria ad esempio, ma anche nei paesi limitrofi. Ora che siamo tornati dalle vacanze è arrivato il momento di sperimentare, ecco la ricetta della focaccia ungherese, proveniente da quì.

Ingredienti

300 gr di farina
7 gr di lievito secco (istantaneo)
250 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale
olio di semi di girasole
panna acida
formaggio grattugiato
aglio

Procedimento

Sciogliere il sale in una tazza nell'acqua. Versare la farina setacciata con il lievito in una ciotola ed aggiungere l'acqua salata. Mescolare bene, se necessario unire della farina. Iniziare ad impastare con le mani fino ad ottenere un composto uniforme ed elastico. Coprirlo con un canovaccio pulito e farlo lievitare per circa 30-40 minuti o fino a che non sarà raddoppiato di volume. Trascorso questo tempo riprendere l'impasto e stenderlo in un quadrato. Ricavarne delle forme tonde di 10 cm di diametro con l'aiuto di un bicchiere grande. Appiattire tutti i pezzi con l'aiuto delle mani e far si che i bordi risultino un po' più spessi rispetto al centro. Fare lievitare ancora 30 minuti. Versare abbondante olio in una padella e friggere i langos da entrambi i lati. Servirli caldi farciti con aglio tritato e conditi con formaggio grattugiato e panna acida.

Foto | oh_colleen

  • shares
  • Mail