Ricette cinema: i filetti di salmone alla glassa di balsamico di “Il pescatore di sogni”


Anche questo venerdì per le nostre ricette che vengono dal mondo del cinema, torniamo in Inghilterra, ma per partire subito dopo per lo Yemen… parliamo, infatti, di “Il pescatore di sogni”, delicato e gradevole film di Lasse Hallström attualmente in programmazione nelle sale italiane. Ewan Mc Gregor interpreta Alfred, uno scienziato competente e, diciamocelo, un po’ sfigato, che, viene costretto dal suo capo ad abbracciare lo stravagante capriccio di un emiro yemenita, come lui amante della pesca: portare quella al salmone nel suo Paese d’origine. Ma si tratta di più di un capriccio: per lo sceicco è il sogno di migliorare la vita di molti suoi connazionali, per Alfred il progetto si trasformerà in una questione di vita o di morte, lo farà uscire dal suo guscio ed evadere da una vita che fino ad allora era stata inconsapevolmente grigia e monotona, grazie anche all’amore (ricambiato) della bella Harriett. Così il salmone che risale la corrente perché ce l’ha scritto nei geni, diventa metafora di chi, nella propria vita, decide di andare controcorrente: lo fa il principe, lo fa Harriett e alla fine lo fa anche Alfred. E noi ci gustiamo questa ricetta con il salmone, davvero molto british, che i tre assaporano la prima sera, ospiti nella tenuta inglese dello sceicco.

Cosa vi occorre per 6 persone: 6 filetti di salmone (circa 140 g l’uno), 1 cucchiaino d’olio d’oliva, 4 spicchi d’aglio schiacciati, 1 cucchiaio di vino bianco, 1 cucchiaio di miele, 85 ml di aceto balsamico, 2 cucchiaini di mostarda di Digione, 1 cucchiaio di origano fresco, sale e pepe macinato q.b.

Come si preparano: scaldate in una padella l’olio a fuoco medio, rosolatevi dentro l’aglio per 3 minuti, poi unite il vino, il miele, l’aceto balsamico e la mostarda. Aggiustate di sale e di pepe e fate tirare la salsa per almeno 3 minuti, poi togliete dal fuoco e aggiungete l’origano. Coprite i filetti di salmone con la salsa e infornate il tutto a 200° per 10-15 minuti e ricordate di togliere la pelle prima di servire.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail