Al bando le bibite "non" light

Notizia di ieri: le bibite non light saranno bandite dai distributori automatici delle scuole americane.

Premessa: le scuole americane sono un punto di riferimento per il junk-food. Mense di scarso livello con grande predilezione per tutto quello che è fritto, grasso o zuccherato e in alternativa i distributori automatici dati gratuitamente (spesso) da ditte quali Nestlé, Coca Cola, Pepsi etc.
Gli americani hanno un grosso problema con l'obesità soprattutto giovanile e per salvarsi da quella che è considerata la malattia del secolo per il mondo occidentale cosa fanno? Un accordo tra ditte distributrici, associazioni contro l'obesità e scuole per distribuire solo bibite light.

Meglio di niente...ma queste bibite contengono coloranti, aromi e dolcificanti che certo non contribuiscono al dimagrimento ma possono addirittura spingere gli adoloscenti a consumarne un numero maggiore nell'erronea idea che non facciano male. :-(

  • shares
  • Mail