Seconda ricetta detox: vellutata di finocchi profumata alla menta

Ecco il secondo delizioso piatto detox: la vellutata di finocchi e menta.

Il finocchio è una pianta dagli innumerevoli effetti benefici, dal basso contenuto calorico e povera di grassi, valido alleato nel mantenimento della linea. Ricco di sali minerali aiuta a combattere il senso di spossatezza dovuto alle temperature estive e grazie alla presenza delle vitamine, come la A e la E, consumare finocchio permette di mantenere una pelle radiosa ed idratata; da non sottovalutare inoltre che queste vitamine sono essenziali per il corretto funzionamento del sistema nervoso e l'efficienza della retina.

Come ogni ortaggio anche il finocchio è ricco di fibre che regolarizzano le funzioni intestinale ed è noto anche per le sue proprietà diuretiche: molto spesso infatti i semi di questa pianta sono utilizzati nella preparazione di tisane o infusi con lo scopo di combattere la ritenzione idrica. Esso inoltre, grazie alla suo effetto disintossicante aiuta a mantenere ottimale la funzione epatica.

Questa vellutata, ottima sia fredda che tiepida, esalta il tipico sapore simile all'anice del finocchio nell'abbinamento con la menta fresca che conferisce a questo piatto l'aroma inconfondibile dell'estate.

Ingredienti per 4 persone: 1 cipolla bianca, 700 g di finocchi, 1 patata, 1 mazzetto di menta fresca, olio evo, sale.

Preparazione: pelate la patata e riducetela a tocchetti, poi lavate i finocchi e tagliateli a pezzetti. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottilissime, poi fatela dorare in una pentola con un filo d'olio evo; unite la patata, i finocchi e ricoprite il tutto con il brodo continuando la cottura a fuoco lento. Quando tutte le verdure saranno ammorbidite, spegnete il fuoco, aggiungete le foglie di mena spezzate grossolanamente con le meni e frullate il tutto con un minipimer aggiungendo un cucchiaino d'olio a filo fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiustate di sale prima di servire.

Servite la vellutata fredda oppure tiepida, magari accompagnandola con del formaggio fresco a parte.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail