La ricetta della crema fritta alla veneziana, ecco come gustarla

Ecco la crema fritta alla veneziana, dolce della tradizione da gustare sia caldo che freddo. Particolarmente preparata nel periodo natalizio e a Carnevale

La ricetta della crema fritta alla veneziana, ecco come gustarla

La crema fritta alla veneziana rappresenta un dolce di antiche origini. Si presenta sottoforma di frittelle e va gustato notoriamente a fine pasto. Nonostante possa essere preparato in qualsiasi momento dell'anno, va consumato come da tradizione soprattutto nel periodo natalizio ed in quello del Carnevale.

Contrariamente a quanto potrebbe dedursi dal nome dunque, la crema fritta alla veneziana non è un dolce al cucchiaio. La crema (simile alla classica pasticcera), preparata in modo da risultare parecchio compatta grazie all'utilizzo di una dose elevata di farina e amido di mais, viene quindi trasferita in una teglia rettangolare e fatta raffreddare ben livellata. Viene poi tagliata a pezzi e passata dapprima in un composto di uova sbattute e poi nel pangrattato ed infine fritta. Vi lascio immaginare quanto debba essere goduriosa. Come gustarla? Semplicemente a fine pasto, cosparsa di zucchero semolato, accompagnata con un bicchiere di buon vino da dessert, calda, tiepida o fredda.

Ingredienti

1 lt di latte
200 gr di farina
30 gr di amido di mais
200 g di zucchero
8 tuorli
scorza di 1 limone grattugiata

2-3 uova per l'impanatura
pane grattugiato qb

Procedimento

Mettere il latte in una pentola a scaldare con la scorza di limone. Nel frattempo in una ciotola capiente versare i tuorli insieme allo zucchero e mescolare bene, fino ad ottenere un composto omogeneo. Adesso unire la farina setacciata con l'amido e poco latte per fare si che il composto possa essere amalgamato senza problemi. Unire quindi il resto del latte, dal quale avrete eliminato la scorza di limone, continuando a mescolare e rimettere sul fuoco fin quando la crema si addensa. Adesso versarla in una teglia rivestita di carta forno e livellarla bene. Farla raffreddare quindi tagliarla a rombi o cubetti e passare tutti i pezzi prima in un composto di uova sbattute e poi nel pangrattato. Friggere in olio di semi profondo e caldo fino a quando si sarà formata una crosticina croccante. Scolare e spolverare di zucchero semolato.

Foto | Javier Lastras

  • shares
  • Mail