Come cuocere le caldarroste con la ricetta al forno senza errori

Le caldarroste profumano con il loro inconfondibile odore le strade in questo periodo. Prepararle in casa non è difficile, seguite questi consigli

Vi è già capitato di sentire per strada l'inconfondibile profumo delle caldarroste? Rappresentano sicuramente uno dei piaceri di questa stagione. Volendo prepararle in casa non ci vuole poi molto. Anche se la cottura classica prevederebbe l'insostituibile pentola forata, un altrettanto valido metodo di cottura casalinga consiste nell'utilizzare il forno. Come cuocere le caldarroste con la ricetta al forno senza errori? Seguite questi consigli.

Operazione preliminare consiste nel metterle a bagno in acqua fredda almeno due ore prima della cottura. Trascorso questo tempo scolatele ed asciugatele. Adesso praticate un taglietto su tutte le castagne. Servitevi di un coltello affilato ed incidetele in maniera profonda: operazione questa che garantisce il fatto che non scoppino durante la permanenza in forno. A questo punto le castagne sono pronte per essere trasferite nella teglia. Distribuitele in maniera uniforme e accendete il forno ad una temperatura elevata, 220 °C. Dovranno cuocere per circa 25 minuti, anche se il tempo di cottura dipende sia dal tipo di forno che dalla grandezza dei frutti. Durante questo tempo dovrete girarle di tanto in tanto per garantire una cottura uniforme. Al termine presenteranno una scorza esterna bruciacchiata, è il segno che sono cotte.

Ma non è ancora arrivato il momento di mangiarle: prima avvolgetele in un panno/canovaccio pulito e fatele riposare per un quarto d'ora. Ciò permetterà una spellatura più agevole. Arriva il momento sbucciarle: eliminate la scorza esterna avendo cura di non ustiornarvi mani e bocca. Nel caso in cui non le consumiate tutte potete conservarle, senza la buccia, negli appositi sacchettini di plastica per alimenti per qualche tempo.

Ed a proposito di castagne, ecco un paio di piatti da provare assolutamente: l'arrosto con le castagne e le castagne al rum, una conserva da tenere in dispensa.

Foto | Alessandro

  • shares
  • Mail