Come fare il petto d'anatra alla francese con la ricetta della tradizione

Il petto d'anatra alla francese si caratterizza per l'incontro della carne con l'arancia, dando vita ad un secondo irresistibile; ecco la ricetta

Come fare il petto d'anatra alla francese con la ricetta della tradizione

Ametto di non essere mai stata particolarmente attratta da questo genere di carne, anche se l'abbinamento con l'arancia è qualcosa di eccezionale. Il petto d'anatra, così preparato, è una pietanza di origine francese, fa parte della tradizione e rappresenta uno di quei piatti che una volta assaggiati non si scordano più. Ad onor di cronaca a rivendicare la paternità del piatto sono i fiorentini, i quali ne farebbero risalire la nascita ai tempi di Caterina de Medici.

Fatto sta che il petto d'anatra alla francese rimane ideale da servire in occasione di una pranzo particolare, magari quello della domenica. Ottima a questo proposito anche l'anatra al miele. Ecco la ricetta proveniente da quì.


Ingredienti


2 petti d'anatra
olio di oliva qb
40 gr di zucchero
4 cl di aceto
1 lt di brodo
5 arance
Grand Marnier qb
sale e pepe
1 lt di succo d'arancia
1 bicchiere di vino bianco

Preparazione

In un pentolino fare sciogliere insieme zucchero e aceto e tenerli sulla fiamma fino a quando si caramellano, senza mescolare. Unire adesso il succo di arancia a filo e fare cuocere. Mettere il petto di anatra a pezzi in una casseruola e farlo rosolare in poco olio. Prelevare quindi la carne ed eliminare il grasso rimasto. Rimettere la carne rosolata nel tegame ed unire il vino bianco, il brodo e il succo di arancia e lasciare sobollire un'ora e mezza-due. Nel frattempo grattugiare la scorza delle arance, quindi scottarle due minuti e scolarle, farle macerare nel Grand Marnier. Sbucciare le arance e eliminarne i filamenti bianchi, utilizzarle per la decorazione finale del piatto. A mezz'ora da fine cottura unire la scorza d'arancia insieme al Grand Marnier e regolare di sale. Una volta completata la cottura fare addensare a piacere la salsa unendo dell'amido sciolto in poca acqua fredda.

Foto | Alpha

  • shares
  • Mail