Come fare le picagge al pesto con la ricetta originale

Le picagge al pesto sono un primo piatto ligure tipico del periodo autunnale, che prevede l'utilizzo della farina di castagne per la preparazione della pasta, che va poi condite con il classico pesto. Scopriamo insieme come si realizzano.

picagge al pesto

Le picagge al pesto sono un primo piatto della tradizione ligure, che si prepara con semplicità per un gusto davvero molto particolare che possiamo portare sulle nostre tavole quando abbiamo voglia di qualcosa di gustoso e saporito, nel rispetto della tradizione gastronomica italiana.

Le picagge sono un tipo particolare di pasta, che si realizza con l'aggiunta della farina di castagne, che vanno bollite in acqua con patate e fave e poi condite con il classico pesto alla genovese. Un primo piatto gustoso e semplice.

Ecco come si preparano le picagge al pesto.

Ingredienti delle picagge al pesto


    250 grammi di farina
    100 grammi di farina di castagne
    3 uova
    100 grammi di cagliata genovese
    3 patate
    200 grammi di fave
    sale

Preparazione delle picagge al pesto

Versate a fontana sul piano di lavoro le due farine e un pizzico di sale, unite le uova e un po' di acqua tiepida, lavorando con cura per ottenere un impasto liscio.

Tirate in sfoglie molto sottili, che andranno infarinate, arrotolate e tagliate in diagonale, per una pasta che dovrebbe essere lunga intorno ai tre centimetri.

Le picagge vanno lasciate riposare su un telo infarinato.

Preparate intanto il pesto, poi sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a rondelle, sgranate le fave. Lessate insieme patate e fave. Dopo 10 minuti unite le picacce. La pasta dovrà cuocere così per altri 10 minuti.

Scolate tutto molto bene, mettete nei piatti la pasta, le patate e le fave e condite con il pesto, aggiungendo un po' di acqua di cottura e la cagliata genovese, o prescinseua per dirla con il suo nome originale.

Via | Mangiareinliguria

Foto | da Flickr di galant

  • shares
  • Mail