Il Vinòforum edizione 2012

Sembra siano volati questi 9 anni di Vinòforum, eppure lo stile della manifestazione, benchè rigidamente ancorata a certi schemi, muta di aspetto incessantemente, occuopandosi della forma più modaiola e meno professionale del vino ad ogni nuova edizione. Manifestazione che agli albori era in grado di far scoprire vini interessanti e certamente poco conosciuti, oggi si dedica alla ricerca di intrattenimenti, vuoi musicali o danzerecci, come avvenuto in passato.

Cominciata il primo giugno terminerà il giorno 16. Gli orari sono dalla domenica al giovedì dalle 19 alle 24 e per quel che riguarda venerdì e sabato la chiusura è prevista per l'una di notte. Il venerdì l'ingresso è di euro 20,00, il sabato di euro 25,00 e gli altri giorni invece è di euro 16,00. Sommeliers ais ed addetti del settore hanno diritto ad una riduzione.

Se dovessi rispondere alla domanda: vale la pena andarci? La mia risposta cambierebbe in base a chi mi troverei di fronte, ovvero: nel caso di un neofita, ogni occasione può essere buona e quindi il Vinòforum non fa eccezione, nel caso di un esperto o di un appassionato più incallito, il vantaggio è meno evidente, ma gli espositori possono sempre riservare belle sorprese. Tra l'altro in questa prima settimana le condizioni meteo aiutano, visto che non piove e non fa troppo caldo. Mi sembra comunque che la crisi si sia un po' abbattuta anche su quest'evento, nei giorni in cui sono stata l'affluenza è stata pacata, e per chi vuole degustare è una manna dal cielo. Ricordo in fine che l'aerea espositiva del Vinòforum si trova sul Lungo Tevere Maresciallo Diaz all'altezza della Farnesina.

Foto | Alessia

  • shares
  • Mail