La ricetta degli gnocchi di grano saraceno per pietanze rustiche

La variante degli gnocchi di patate al grano saraceno, pianta originaria dell’Asia centrale dal sapore leggermente acre

Io adoro gli gnocchi in tutte le salse (è proprio il caso di dirlo), per questo ve li propongo anche oggi che non è giovedì. Ho scelto una ricetta un po’ diversa, che vede l’impiego della farina di grano saraceno, una volta considerato il cereale dei poveri, oggi invece molto ricercato e apprezzato, tanto che la farina che se ne ricava costa molto di più di quella di frumento. Per quanto riguarda il condimento, io eviterei il tradizionale sugo di pomodoro o il ragù, che uccidono un po’ il gusto ‘forte’ di questi gnocchi, preferendo un classico burro fuso e salvia, ma anche ingredienti che accompagnino i sapori un po’ di montagna: dalla panna e pepe ai funghi, le zucchine, ricotta e spinaci o lo speck.

Ingredienti


  • 1 kg di patate
  • 150 g di farina bianca
  • 150 g di farina di grano saraceno
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • Procedimento


    Lessate le patate già sbucciate e tagliate almeno a metà, così sarà più facile, poi, passarle al passaverdure. Mettetele in una ciotola e unite i due tipi di farina, l’uovo e il sale e lavorate fino a ottenere un impasto consistente ma morbido, Dividete la pasta a cilindri grossi quanto un dito che taglierete, poi, a pezzetti, aiutandovi con un coltello o con la lama di una grattugia. Adagiate a questo punto gli gnocchi su una spianatoia infarinata fino al momento di cuocerli, condirli e servirli a tavola.

    Foto | Rubber Slippers in Italy

    • shares
    • Mail