La ricetta degli gnocchi di polenta, ecco come farli in casa

Una ricetta gustosa per un primo piatto dal sapore autunnale: gli gnocchi di polenta. Ecco come prepararli in casa.

Scopriamo oggi una versione particolare di gnocchi, solitamente realizzati con una ricca base di verdure, come i più classici fatti con le patate o ancora con la zucca, gli spinaci e via dicendo, e conditi con burro fuso e salvia. Questo primo piatto dal sapore autunnale corposo sposa la tradizione più antica e contadina della cucina cosidetta povera -ma ricca di sapore- del Nord Italia, con il gusto più saporito e intenso dei formaggi.

Sto parlando dei gustosi gnocchi di polenta, piatto originale e d'impatto, che si può proporre in tavola sia come primo piatto da condire con i più deliziosi ragù, che siano di manzo, di cinghiale o d'anatra per esempio, sia come piatto unico abbinato ad un secondo piatto corposo a base di carni rosse o selvaggina di stagione. La ricetta è molto semplice ed economica, e davvero gustosa. Andiamo a vedere allora come preparare questa leccornia in poche mosse.

Gli ingredienti per 4 persone

500 g di polenta di mais

100 g di farina bianca

200 g di taleggio DOP

80 g di burro

olio Extra Vergine di Oliva

sale e pepe nero quanto basta

3 uova

2 litri di brodo vegetale

400 g di ragù a piacere

Grana grattugiato q.b.

La preparazione della ricetta

In una terrina capiente amalgamate la farina di mais con la farina bianca, i tuorli d'uova, sale e pepe, il taleggio tagliato a dadini. A questo punto il metodo più semplice per realizzare gli gnocchi è prendere una sac-à-poche e riempirla con il composto. Fate poi bollire il brodo vegetale leggermente salato. Con la sac-à-poche versate direttamente nel brodo in ebollizione gli gnocchi, formandoli con l'aiuto di un coltello con la lama bagnata. Man mano che gli gnocchi vengono a galla, raccoglieteli con un mestolo bucherellato.

In una pentola antiaderente, fate sciogliere il burro e fate scaldare il ragù ( precedentemente preparato o già pronto), versate gli gnocchi e mantecate con il Grana. Servite ben caldi in tavola accompagnati da un vino rosso corposo.

Foto | Researching Media

  • shares
  • Mail