Broyé du Poitou, la ricetta del biscotto croccante francese

Una base croccante al burro, da accompagnare al té.

Broyé du Poitou, monoporzioni by vincen-t

L'ingrediente fondamentale di questa ricetta è proprio il burro, una delle grandi glorie del Poitou-Charentes, la regione nella quale viene tramandata di generazione in generazione, insieme alla tradizione secondo la quale la divisione non deve avvenire attraverso il taglio, ma con un pugno secco dato al centro del dolce, che lo frattura in pezzi irregolari di dimensioni differenti che permettono ad ognuno di servirsi secondo il proprio appetito. Si tratta di quei bei biscotti dorati, friabili e croccanti che si trovano spesso anche in commercio all'interno di scatole di latta, ma che sono semplicissimi da preparare a casa e, se conservati all'asciutto, mantengono la loro fragranza per qualche settimana. Un must per accompagnare colazioni e merende, sia in versione grande che nelle più pratiche monoporzioni che si prestano entrambe alla creazione di dolci multistrato ed interessanti torri...

Broyé du Poitou, collage fasi e risultato by Frank

Ingredienti


500g de farina
250g di zucchero semolato
250g de burro fresco di ottima qualità (meglio ancora se semi-salato)
1 uovo
1 cucchiaio di rum (facoltativo)
1 tuorlo battuto con un cucchiaio d'acqua per la doratura.
1 manciata di mandorle sfilettate e grigliate.

Preparazione


Preriscaldare il forno a 190°c. Mescolare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere poco a poco la farina, l'uovo intero e il rum impastando con un cucchiaio di legno per non bruciare la pasta con il calore delle mani, fino ad ottenere un composto molle. Stendere sulla carta forno realizzando un disco spesso circa 1 cm, decorarlo con delle striature in punta di coltello, dorare il tutto con un'emulsione di tuorlo e acqua, cospargere di mandorle e infornare per circa 25 minuti.

Collage fasi e risultato by Frank.
Monoporzioni by vincen-t.

Via | aftouch-cuisine.com/recette/broye-du-poitou

  • shares
  • Mail