L’agnello in padella con patate per un secondo piatto rustico

Questa antica ricetta tradizionale ci insegna che l’anello non è buono solo a Pasqua

Non è adatto solo il forno a cuocere a puntino l’agnello che potete fare anche in padella, pure se volete prepararlo con le patate come in quest’antica ricetta che viene dalla tradizione contadina friulana, ma che a me sembrava potesse adattarsi a tutti i palati d’Italia: perciò ve la propongo oggi. L’agnello, inoltre, è una carne bianca molto adatta a essere consumata in autunno, quando abbiamo bisogno di qualche caloria (e un po’ di gusto) in più, non trovate? Provatelo, e la smettere di consumarlo solo a Pasqua!

Ingredienti


  • 1 cosciotto d’agnello di 800 g circa
  • 1 cipolla
  • 50 g di burro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 80 g di pancetta tesa in una sola fetta
  • 5 dl di brodo
  • 1 dl di polpa di pomodoro
  • 10 g di cannella in polvere
  • patate q.b.
  • Procedimento


    Affettate finemente la cipolla, riducete la pancetta a dadini e incidete con tagli profondi il cosciotto d’agnello. In una casseruola ampia fate rosolare nel burro prima la pancetta, poi la cipolla e l’aglio schiacciato, quindi la carne, rigirandola da tutti lati. Aggiustate di sale e di pepe, quindi cospargete con la cannella. A questo punto unite la polpa di pomodoro e il brodo, quindi fate andare a fuoco basso per un’ora. Togliete la carne e fate ridurre il fondo di cottura. Trasferite l'agnello in un tegame più grande accompagnato con patate a pezzi precedentemente scottate e terminate la cottura in una ventina di minuti.

    Foto | yashima

    • shares
    • Mail