Come fare le polpette di polpo giapponesi con la ricetta tradizionale

Dall’estremo Oriente una ricetta niente male per mangiare il pesce in modo diverso

Se davvero volete usare le bacchette per mangiare queste ottime polpette di polpo cucinate come si fa in Giappone (ci si cala meglio nell’atmosfera) ricordatevi di prepararle molto piccole! Si tratta di un piatto leggero e delicato (salsette a parte) che sembra quasi un gioco di parole, invece sarà un gioco da ragazzi prepararle: sono facili, veloci e piaceranno proprio a tutti.

Ingredienti

  • 500 g di polpo già cotto nel vino
  • 1 cipolla media
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 spruzzata di vino bianco
  • 1 patata media
  • 1 cucchiaino di origano
  • ½ cucchiaino di menta fresca
  • 2 cucchiai di prezzemolo
  • farina, olio, sale e pepe q.b.
  • Procedimento


    Tritate per bene la cipolla, fatela appassire nell’olio per qualche minuto, poi aggiungete anche l’aglio tritato, sfumate col vino e togliete dal fuoco. Nel frattempo lessate la patata, sbucciatela e grattugiatela mentre a parte tritate il polpo. Mettete il tutto nel frullatore aggiungendo le erbette e frullate per qualche minuto: se l’impasto risulterà troppo bagnato, aggiungete della mollica di pane. Aggiustate di sale e di pepe, poi formate con questo impasto delle polpette piuttosto piccole che passerete nella farina e friggerete nell’olio bollente. Servitele molo calde, coperte dalle tradizionale salsine giapponesi e da un altro trito di erbette… e non dimenticate di usare le bacchette!

    Foto | Yi Mai

    • shares
    • Mail