Come fare il castrato alla griglia: ecco la ricetta da seguire

9 Ottobre 2013

E’ per molti sinonimo di scampagnate all’aria aperta, anche se può essere preparato con successo in casa, meglio se in presenza di barbecue. Il castrato alla griglia costituisce uno dei secondi a base di carne più amati, molto diffuso nel Sud Italia, specie in Sicilia, dove viene cucinato in diverse occasioni, tutte all’insegna della festa, specie in prossimità della Pasquetta.

Semplice ma gustoso, la sua preparazione è estremamente facile. L’ottimo risultato dipenderà sicuramente dalla qualità della carne e dal condimento utilizzato: richiede pochi e semplici ingredienti che ne esaltano al meglio il sapore. Va gustato rigorosamente caldo e condito al momento, e si accompagna a piacere con dell’insalata mista. Dimenticavo, con il termine castrato si indica solitamente la carne di pecora, nello specifico di età tra i 6 mesi ed i due anni. Ecco come preparare il castrato alla griglia.

Ingredienti

1 kg di castrato a fette
1 spicchio d’aglio
2 limoni
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
origano secco

Procedimento

Scaldare la griglia, una volta pronta per l’uso adagiare la carne a pezzi in modo da farla cuocere. Appena cotta da un lato girarla dall’altro e completare la cottura. Nel frattempo preparare il condimento. Spremere e filtrare il succo dei limoni, unire dell’olio, del sale e del pepe, l’aglio tritato finemente e completare con abbondante origano secco. Man mano che la carne è cotta trasferirla in un ciotola quindi irrorrarla con il composto precedente ben emulsionato e servire subito.

Foto | Rennet Stowe

I Video di Gustoblog: Funghi trifolati