La ricetta dei fagioli al fiasco e come fare una cottura perfetta

I fagioli al fiasco, caratteristica ricetta della tradizione, da preparare facilmente in casa

La ricetta dei fagioli al fiasco e come fare una cottura perfetta

Questa è decisamente una di quelle ricette che profumano di tradizione. I fagioli al fiasco rappresentano una preparazione di antiche origini. Era usanza infatti, una volta dopo avere cotto il pane nel forno a legna, inserire all'interno del forno, appena spento, un fiasco (privo del rivestimento esterno) riempito con dei fagioli. Sfruttando il calore costante rilasciato durante tutta la notte questi cuocevano perfettamente, essendo pronti da gustare il mattino successivo.

Per ottenerli in casa, in mancanza di forno a legna, si può ricorrere alla cottura all'interno di una pentola piena di acqua. Anche in questo i tempi saranno lunghi, i fagioli dovranno rimanere sulla fiamma per almeno 5 ore. Per una cottura perfetta si consiglia di utilizzare un fiaschetto privo della paglia esterna o in alternativa una bottiglia di vetro dall'apertura larga (andrà bene uno di quei barattoli alti contenenti solitamente i succhi di frutta o la passata di pomodoro), di non riempirla fino all'orlo e di avere cura di utilizzare uno spargifiamma. Ecco la ricetta, proveniente da quì.

Ingredienti


500 gr di fagioli secchi cannellini
1 ciuffo di salvia fresca
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
1 fiasco toscano da 1,5 lt non impagliato

Procedimento


Mettere a mollo in acqua fredda i fagioli la sera precedente. Inserirli all'interno del fiasco, unire 50 ml circa di olio extravergine, la salvia e l’aglio. Unire anche un bicchiere di acqua. Adesso porre il fiasco all'interno di una pentola colma di acqua sul fondo della quale avrete disposto un canovaccio ripiegato su se stesso e cuocere per almeno 5 ore. Una volta pronti farli riposare per un quarto d'ora, quindi servirli.

Foto | Gail

  • shares
  • Mail