Ecco come preparare il sandwich al pastrami del film Harry ti presento Sally

Due conoscenti e un orgasmo simulato davanti a un panino al pastrami per un capolavoro sull'amore degli anni'80

Un’amicizia che sfocia, 12 anni dopo, in amore: potrebbe essere un B movie da quattro soldi, ma se metti insieme Billy Crystal e Meg Ryan, guidati dalla regia di Rob Reiner, ne esce un capolavoro degli anni ’80 come “Harry ti presento Sally”, pellicola in cui la distanza tra l’universo maschile e quello femminile vengono messi a nudo. Celeberrima la scena dell’orgasmo che lei simula in una tavola calda, suscitando la curiosità degli altri avventori, tanto che la signora accanto si affretterà a ordinare “quello che ha preso lei!”. La tavola calda in questione – poi diventata meta di pellegrinaggio dei fan e locale tra i più in di New York – è Katz’s Delicatessen, nel Lower East Side. La sua specialità – probabilmente quella che stava gustandosi Sally – è il sandwich al pastrami. Se volete riviverlo a casa vostra (andare ogni volta a Ny può non essere comodissimo) usate la nostra ricetta originale, tenendo presente che il pastrami è un piatto originario della cucina ebraica molto antico, che risolveva il problema della conservazione della carne al tempo in cui non esisteva il frigorifero. In pratica è una sorta di carne di manzo essiccata e speziata, poi cotta al vapore e infine affumicata, che alla vista si presenta come un prosciutto, ma ha un sapore tutto particolare.

Ingredienti


  • 250 g di manzo pastrami affettato sottile
  • 2 fette di formaggio havarti
  • 2 panini di segale
  • 1 cipolla fritta tagliate sottili
  • cetrioli sottaceto a fette
  • 1 tazza di brodo di carne
  • senape in grani q.b.

  • Procedimento


    Per prima cosa riscaldate il manzo nel brodo, poi toglietelo da fuoco e scolatelo per bene. Spalmate la senape sui panini, quindi farciteli a piacere con i cetrioli e la cipolla, il formaggio e alla fine suddividete la carne. Pressate bene facendo attenzione che nulla fuoriesca e passate i panini al grill prima di mangiarli, magari accompagnati da croccanti patatine fritte e annaffiati da una bella birra fresca. Buon appetito!

    Foto | jamesjyu

    • shares
    • Mail