La ricetta delle lasagne bastarde della Lunigiana con farina di castagne

Ecco come realizzare le lasagne bastarde, tipica preparazione della Lunigiana, nate dall'incontro tra la farina di grano e quella di castagne

La ricetta delle lasagne bastarde della Lunigiana con farina di castagne

Le lasagne bastarde costituiscono una preparazione tipica della Lunigiana, in particolar modo della zona della provincia di Massa e Carrara. Si tratta di un prodotto risultato delle influenze delle zone circostanti. Le lasagne bastarde altro non sono che un tipo di pasta fresca ottenuta dall'incontro tra la farina di castagne e quella di grano in percentuali variabili a seconda del tempo di conservazione e del fatto che vengano o meno preparate in casa o presso i ristoranti; in questo caso, infatti, la dose di farina di castagne risulta decisamente maggiore.

Le lasagne si presentanto quindi di un colore marroncino e con un sapore particolarmente dolce, dato dall'impiego di quest'ultima. Si possono condire a piacere, a strati: tra gli ingredienti più gettonati il formaggio vaccino stagionato e grattugiato; un sugo a base di lardo, porri e pomodoro; infine, una crema di ricotta e pecorino. Ecco la ricetta.

Ingredienti


400 gr di farina 0
150 gr di farina di castagne
150 ml circa di acqua
1 pizzico di sale

Procedimento

Setacciare le farine e versarle in una ciotola insieme ad un pizzico di sale. Creare una fontana e versare al centro, poca per volta, l'acqua a temperatura ambiente iniziando ad incorporarla con una forchetta. Adesso impastare con le mani energicamente, fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo. Creare una palla e metterla a riposare coperta per mezz'ora. Trascorso questo tempo riprendere l'impasto e stenderlo sottilmente, quindi ricavare delle losanghe cuocendole in acqua bollente salata per qualche minuto con un cucchiano di olio per non farle appiccicare tra di loro. Scolare e servire a piacere.

Foto | Rosemary Potter

  • shares
  • Mail