La trippa alla romana con la ricetta della Sora Lella

Un piatto del passato che torna a nuova vita

Un tempo la trippa veniva venduta dagli ambulanti di casa in casa per le vie di Roma. Oggi chi sceglie questo tipo di carne lo fa servendosi da un macellaio di fiducia, mentre per strada non comprerebbe neppure la trippetta da dare al gatto (da cui il detto “non c’è trippa per gatti”). In realtà la trippa una volta era assai più popolare sulle tavole di mezza Italia, mentre oggi siamo un po’ più restii a certi tagli. Comunque noi vi proponiamo la trippa alla romana, cioè al sugo, secondo la ricetta tradizionale di una concittadina d’eccellenza: la Sora Lella.

Ingredienti


  • 1 -1.5 kg di trippa
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla con dentro inserito un chiodo di garofano
  • 1 foglia d’alloro
  • qualche fogliolina di menta
  • sugo di carne o di pomodoro q.b.
  • parmigiano o pecorino grattugiato
  • Procedimento


    È certamente più facile se la trippa la comprate già cotta dal macellaio, ma per quanti di voi, invece, vogliono cimentarsi nella preparazione da zero, sciacquatela a lungo, tagliatela in pezzi grandi e lessatela in una grossa pentola con acqua salata, la cipolla, il sedano, la carota e l’alloro. Schiumate di frequente e fate andare per almeno 5 ore. Una volta cotta, scolatela e tagliatela nelle tradizionali strisce e fatela insaporire nel sugo per una mezz’ora. Servitela caldissima polverizzata di formaggio grattugiato (ottimo mischiare parmigiano e pecorino) e foglioline di menta triturate.

    Foto | avlxyz

    • shares
    • Mail