La minestra di porri e patate da provare con la ricetta autunnale

Un piatto dal sapore delicato per affrontare i primi freddi

La minestra di porri, qui arricchita dalla dolcezza delle patate, è uno di quei piatti che io chiamo ‘scaldacuore’, perché ti fa proprio voglia di tornare a casa dopo una pesante giornata di lavoro e trovare in tavola un piatto fumante. A me piace senza pasta e molto densa, tipo passato di verdura (per raggiungere questa consistenza il segreto è unire un uovo in cottura) ma qualcuno potrebbe obiettare che una minestra non può dirsi tale se non c’è la pasta, quindi eccovela qua, la ricetta completa.

Ingredienti


  • 250 g di pasta corta tipo ditaloni (facoltativo)
  • 1 dado
  • 3 porri piccoli
  • 2 cucchiai d’olio
  • 6 foglioline di menta secca
  • 10 g di burro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 patate medie
  • parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • Procedimento


    Fate rosolare in padella nell’olio mescolato al burro le patate sbucciate e tagliate a pezzettini e i porri ridotti e rondelle. Aggiungete un litro e mezzo d’acqua, il dado, le foglioline di menta e il sale, quindi fate andare per 25 minuti. Circa 10 minuti prima della fine della cottura, se vi ci piace, unite la pasta e portatela a cottura, mescolando di tanto in tanto. Servite la minestra ben calda e cosparsa di parmigiano grattugiato.

    Foto | lynn.gardnerù

    • shares
    • Mail