Ecco la pasticciata pesarese con la ricetta da provare in casa

La pasticciata pesarese, che si è soliti mangiare nel giorno di Natale, ma anche nel resto dell'anno tanto è buona, è una tipica ricetta della ricca tradizione gastronomica marchigiana. Ecco la ricetta per poterla realizzare.

pasticciata pesarese

La pasticciata pesarese è un secondo piatto tipico della tradizione gastronomica marchigiana, che si mangia nella provincia di Pesaro ma più in generale in tutta la regione. Si tratta di una cucina molto ricca, sia per quello che riguarda i primi piatti, sia per i secondi piatti, tra i quali vi abbiamo già presentato, ad esempio, il vitello in umido e il brodetto di pesce.

La pasticciata pesarese è un tipico arrosto che si serve sempre nei pranzi di Natale o in quelli della domenica: le sue fettine sono sottili e il suo sughetto di cottura invita tutti a fare la scarpetta, anche se il Galateo non lo permetterebbe.

Ecco come si realizza la pasticciata pesarese, con la ricetta originale.

Ingredienti della pasticciata pesarese


    800 grammi di girello di vitellone
    1 carota
    1 gambo di sedano
    1 cipolla
    2 chiodi di garofano
    1 bicchiere di vino rosso
    1 bicchiere di polpa di pomodoro
    4 cucchiai di olio extravergine di oliva
    2 spicchi d'aglio
    sale
    pepe

Preparazione della pasticciata pesarese

In un tegame mettete l'olio, l'aglio, la cipolla nella quale inserirete i chiodi di garofano, la carota e il sedano. Fate scaldare l'olio e aggiungete la carne che avrete legato come un normale arrosto.

Fate rosolare la carne da entrambi i lati, senza usare una forchetta ma due mestoli di legno.

Aggiungete il vino rosso e fate evaporare a fuoco alto. Aggiungete acqua, salate, pepate e coprite con un coperchio.

Fate cuocere per un'ora la carne, aggiungendo acqua al bisogno. Spegnete il fuoco e togliete il coperchio, eliminate gli odori.

Dopo due ore, togliete la carne dalla rete e su un tagliere tagliate la carne a fettini non troppo spesse, abbastanza sottili. Aggiungete al sugo della carne la polpa di pomodoro e unite le fette di carne, che andranno cotte per un'altra ora con il coperchio e a fuoco basso.

Via | Macelleria Consonni

  • shares
  • Mail