Un piccolo piatto per l'uomo ma un balzo da gigante per la gastronomia

Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un balzo da gigante per l'umanità ebbe a dire quando mise piedi sulla Luna nel luglio del 1969. E a questa celebre frase va il verso il video di Onectin, alias di Corentin Charron, della scuola Supinfocom Arles, che immagina come potrebbe essere cuocere lo spezzatino di vitello nello spazio.

Non solo, ma se in cucina si trova un astronauta che non sa cucinare e il vero cuoco è in una missione nello spazio infinito, come fare per risolvere i problemi? Sarà sufficiente leggere dal display del tablet da cucina le indicazioni che dicono di usare vitello, carota, funghi, uova, cipolla? La cucina è anche (e soprattutto) interpretazione e una sterile lista serve a poco.

Un piccolo piatto per l'uomo è un video geniale, secondo me, e, chissà, magari anche profetico: che un domani si abbia veramente a cucinare in questo modo? A dire il vero, il coltello che affetta le carote in quel modo sarebbe comodissimo e anche la cucina con le pentole incorporate (ma sarà possibile sganciarle per lavarle o ci sarà qualche marchingegno autopulente?). Da notare la fornitissima cantina che, immagino, sarà colma di vini francesi!

  • shares
  • Mail