Pisarei e fasò, ecco la ricetta tradizionale di Piacenza

Pisarei e fasò, altro non sono che succulenti gnocchetti in sughetto di fagioli. Una prelibatezza tipica del piacentino che oggi scopriamo insieme. Ecco la ricetta tradizionale per un primo piatto genuino e saporito.

Pisarei e fasò, un primo piatto che affonda le sue radici nella miglior tradizione culinaria del piacentino. Uno di quei piatti succulenti all'apoteosi del termine, da proporre in tavola magari una fredda e pigra domenica di novembre, per godersi il meritato momento di piacere a tavola della giornata di riposo e convivialità per eccellenza.

I Pisarei altro non sono che appetitosi gnocchetti con sugo di fagioli, fatti con la ricetta originale, quella delle nonne, baluardo di una cucina contadina povera, ma ricca di sapore, di genuinità e cultura. Per realizzare questa ricetta una volta, la farina veniva tagliata con il pane raffermo, il tutto chiaramente per non sprecare la farina, considerata come l'oro della dispensa.

Il primo piatto è rustico, la salsa infatti si plasma in padella con i sapori veraci delle cotiche o salsiccia lardo e con i profumi più deliziosi dell'orto. Scopriamo allora la succulenta ricetta tradizionale di Piacenza dei Pisarei e Fasò, riportata fedelmente sul sito Piacenza Antica.

Gli ingredienti per 4 persone

500 g di farina
150 g di pane raffermo grattugiato
acqua q.b.

Per il sugo:

400 g di fagioli
una cipolla bianca
una carota
una costa di sedano
300 g di salsa di pomodoro
una salsiccia lucanica
un cucchiaio di lardo pesto
olio d'oliva extravergine
formaggio grana grattugiato q.b.
sale e pepe nero

La preparazione della ricetta

Prima di tutto lasciate i fagioli secchi a bagno in acqua per tutta la notte. Il giorno dopo prendete il pane raffermo grattugiato e mettetelo in una ciotola molto capiente, scottatelo con un po' di acqua calda, versate lentamente la farina e impastate il tutto, lasciando il composto morbido.

Formate dall'impasto le classiche striscioline e ricavatene dei gnocchetti piccoli, prima tagliando con il coltello e poi schiacciandoli con il pollice. Lasciateli da parte su un vassoio infarinato.

Nel frattempo in un tegame ampio e antiaderente versate due cucchiai di olio extravergine di oliva. Fate soffriggere la cipolla tritata finemente, carota e sedano anche tritati. Aggiungete poi il lardo, la salsiccia spezzettata, e i fagioli ben scolati. Lasciate cuocere il tutto a fiamma dolce per un'oretta. Incorporate poi la salsa di pomodoro, lasciate in cottura fino a quando non si asciuga, mentre se si asciuga allungate con acqua calda salata o brodo.

Lessate ora i pisarei in una casseruola con acqua bollente, scolateli quando vengono a galla, lasciandoli umidi. Buttateli nella padella della salsa, lasciate insaporire qualche minuto, mantecate con il formaggio e servite in tavola caldi e fumanti!

Foto | Renèèsuen

  • shares
  • Mail